Dossier migranti in Umbria: calano gli arrivi per la prima volta, tutti i dati e le nazionalità

L'Umbria resta ai vertici nazionali in fatto di presenza di migranti sul proprio territorio, anche se per la prima volta il numero è in calo. I dati sono stati elaborati per il XXV Rapporto Immigrazione “La Cultura dell’incontro” a cura di Caritas italiana e Fondazione Migrantes. 

I DATI E LE NAZIONALITA' - In Italia, al 1° gennaio 2015, i cittadini immigrati regolari sono 5.014.437 (+ 1,9), con un’incidenza sulla popolazione totale pari all’8,2%, dei quali 98.618 (il 2%) vivono in Umbria, pari all’11% degli abitanti complessivi della nostra regione, i cui principali Paesi di provenienza sono la Romania (26,4%), l’Albania (16,4%), il Marocco (10,2%), l’Ucraina (5%) e la Macedonia (4,5%).

LA FLESSIONE - Nel “cuore verde” d’Italia si registra una leggera flessione di immigrati (-1,3%) e secondo il dossier dalla Caritas e Fondazione Migrantes "non c’è alcuna invasione inarrestabile o emergenza da fronteggiare, se si pensa che in alcune regioni (Veneto, Marche e Umbria) il numero degli immigrati è in calo". Nell’Unione Europea gli immigrati regolari sono poco più di 35 milioni, pari al 6,9% della popolazione totale e in Paesi come la Spagna e la Grecia sono in diminuzione (-4,8% nel primo e -3,9% nel secondo). In verità la Caritas non tiene conto del numero degli irregolari che a Perugia e Terni è molto alto.

Chi arriva in Europa, in Italia e in Umbria è soprattutto per motivi di lavoro, per ricongiungimenti familiari e per chiedere asilo. Il fenomeno dell’immigrazione, come evidenza lo stesso XXV Rapporto Caritas/Migrantes, è da definirsi "stabile, statico e stagnante". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

SCUOLA - Altro aspetto rilevato dal XXV Rapporto, per quanto riguarda l’Umbria, è la scuola. Nell’anno scolastico 2014-2015 gli alunni di famiglie straniere che hanno frequentato gli istituti scolastici della regione sono stati 17.463, con un’incidenza del 14,2% sulla popolazione scolastica complessiva, in leggero aumento rispetto all’anno precedente (+0,7%).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, la mappa del contagio in Umbria all'1 aprile: tutti i casi per comune di residenza

  • Coronavirus, due persone in mezzo alla strada tirano calci alle auto: ma uno dei due finisce al "tappeto" (le foto)

  • Coronavirus, quando finirà l'emergenza? Le previsioni per l'Umbria

  • Coronavirus, bollettino regionale del 29 marzo: 1023 contagiati, cresce il numero dei guariti, 'solo' in 46 in terapia intensiva

  • Coronavirus, la mappa del contagio in Umbria al 3 aprile: tutti i dati per comune

  • Coronavirus, bollettino regionale Umbria 31 marzo: rallenta il contagio, aumenta invece il numero dei guariti

Torna su
PerugiaToday è in caricamento