Umbra Acque, la rivoluzione della Buonfiglio: "Più comunicazione con gli utenti, collaborazione con il comune"

Tiziana Buonfiglio, nuova amministratrice delegata di Umbra Acque, è un manager che non si nasconde e non nasconde le difficoltà di una gestione del servizio idrico ai tempi di una vera e propria rivoluzione iniziata sei mesi

Tiziana Buonfiglio

Tiziana Buonfiglio, nuova amministratrice delegata di Umbra Acque, è un manager che non si nasconde e non nasconde le difficoltà di una gestione del servizio idrico ai tempi di una vera e propria rivoluzione iniziata sei mesi fa e che soltanto ora sta finalmente dando i primi frutti. La Buonfiglio vuole dialogare con gli utenti e con gli amministratori sul territorio per cercare di capire i problemi, trovare soluzioni condivise e allo stesso tempo cercare una collaborazione stretta per progettare il presente e il futuro. E quindi non stupisce che, dopo i disservizi in un'area come quella di Paciano, sia stata presente ad un incontro specifico e abbia ribadito punti di forza e punti da rivedere (immediatamente) non solo per il territorio del comune in questione ma nella gestione generale.

"In primis dobbiamo instaurare un rapporto fortemente collaborativo con i Comuni e si è resa disponibile a farsi carico delle criticità evidenziate. Va detto inoltre che alcuni problemi derivano dalla riorganizzazione complessiva della gestione di Umbra Acque che è avviata da pochi mesi; altre sono legate ad una insufficiente comunicazione con gli utenti, mentre con le amministrazioni è risultata evidente l’esigenza di implementare un metodo di comunicazione tempestivo in modo tale che anche il Comune abbia gli elementi per dare alcune risposte agli utenti”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Rispetto alle puntuali problematiche riportate dal Sindaco di Paciano, come la forte presenza di ruggine in alcune aree in caso di chiusura e riapertura dell’acquedotto, la gestione dei cantieri, i casi di assenza di acqua nelle zone più a monte quando avvengono cali di pressione e alcuni limitati casi di acqua intorbidita da ruggine, la Buonfiglio ha voluto metterci la faccia prendendo un impegno schierando i tecnici di Umbra Acque per una vera e propria indagine per approfondire le questioni e trovare le relative soluzioni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, due persone in mezzo alla strada tirano calci alle auto: ma uno dei due finisce al "tappeto" (le foto)

  • Doveva restare in quarantena, ma un camionista ha continuato a lavorare: poi il malore, era positivo al coronavirus

  • Coronavirus, la mappa del contagio in Umbria al 3 aprile: tutti i dati per comune

  • Coronavirus Umbria, il bollettino del 7 aprile: frenano ancora i contagi, sei nuovi decessi

  • Coronavirus, altre due vittime in Umbria: lutto a Perugia e Castiglione del Lago

  • Coronavirus, bollettino Umbria del 5 aprile: su 550 tamponi 29 contagiati, 300 tra guariti e quelli senza più sintomi

Torna su
PerugiaToday è in caricamento