Maltempo - Raggiunte famiglie isolate:"Ma non ce ne andiamo"

Dopo l'appello rivolto a PerugiaToday per avere soccorsi dopo sette giorni di isolamento, le strade questa mattina a Preggio sono state liberate. Ma i residenti nonostante le previsioni non lasciano le loro abitazioni

Dopo la richiesta di aiuto lanciata tramite PerugiaToday, le otto famiglie rimaste completamente isolate in alcune frazioni tra Perugia e Umbertide - oltre 100 centimetri di neve e accumuli sulle strade anche altri due metri - da mercoledì scorso, sono state raggiunte dagli uomini del Comune di Umbertide e dalla Protezione civile.

Libere dunque le strade che conducono alle abitazioni delle famiglie residenti tra Caicocci e Castelvecchio-Preggio. La maggior parte di queste ha deciso, nonostante il rischio di nuove bufere per il fine settimana, di  non lasciare le proprie abitazione per raggiungere magari dei parenti. Allontarsi vorrebbe dire anche lasciare per diversi giorni oltre le aziende agrarie anche gli allevamenti di bestiame presenti sul territorio.
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Umbria Jazz, colpo di scena: l'annuncio ufficiale, progetto per quattro concerti ad agosto

  • Piante antizanzare da coltivare sul balcone o in giardino

  • Ad Umbertide apre un nuovo supermercato: 450 mq e una linea di prodotti tutta made in Umbria

  • Covid-19, quattro positivi asintomatici da Brunello Cucinelli: "L'isolamento ha evitato la trasmissione del virus"

  • Coronavirus, bollettino regionale del 31 maggio 2020: zero contagi, 17 le persone ricoverate

  • Umbria, il pitbull morde una persona in fila alla tabaccheria: la padrona fa finta di niente e se ne va, denunciata

Torna su
PerugiaToday è in caricamento