Soldi a fiumi e due chili e mezzo di cocaina, arrestato boss dello spaccio

Blitz degli agenti della Squadra Mobile dopo mesi di controlli e pedinamenti: albanese 40enne catturato e arrestato

Boss dello spaccio catturato e arrestato. In casa, gli agenti della polizia di Perugia hanno trovato due chili e mezzo di cocaina pronta per spaccio. Secondo le indagini dei poliziotti della Squadra Mobile il 40enne albanese era il padrone del mercato della droga di Umbertide. Così lo hanno controllato e pedinato a lungo, fino al momento opportuno. Poi è scattato il blitz: gli agenti lo hanno fermato e controllato mentre usciva da una casa. In tasca aveva solo un grammo e mezzo di cocaina. Ma in casa, invece, c'era la scorta: due chili e mezzo di polvere bianca e 5500 euro in contanti.

L'albanese, dopo le analisi della polizia scientifica sulla cocaina, è stato arrestato in flagranza del reato di detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Il 40enne, pieno di precedenti per spaccio tra Colfiorito e Foligno, tra il 2010 ed oggi, su disposizione del Pubblico Ministero, è stato rinchiuso nel carcere di Capanne. Ora gli agenti della Questura di Perugia stanno dando la caccia ai fornitori e ai destinatari del carico di cocaina. Caccia grossa.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo concorso pubblico: 616 posti a tempo indeterminato, basta la licenza media

  • Elezioni regionali, nuovo sondaggio sull'Umbria: Tesei avanti su Bianconi, la forbice e il numero degli indecisi

  • Università di Perugia, premio alla miglior tesi di laurea: ecco la vincitrice

  • La Cena degli Sconosciuti arriva a Perugia: come funziona

  • Cancella la striscia continua con pennello e vernice: "Ero stanco di fare il giro lungo per rientrare a casa"

  • Tragico incidente con il furgone, muore a 58 anni: addio a Luca

Torna su
PerugiaToday è in caricamento