Ubriaco al volante per sfuggire alla polizia tampona l'auto degli agenti e finisce a processo: condannato

Condannato in abbreviato a quattro mesi per resistenza a pubblico ufficiale, è stato invece assolto dall'accusa di danneggiamento

Alla vista degli agenti aveva tentato la fuga lungo la trafficata via Los Angeles alle 18 del pomeriggio. Ma quando la polizia aveva provato a sbarrargli la strada, il conducente ha impattato contro la loro auto.  Fortunatamente tutti illesi, peccato che l'uomo, un cittadino italiano di circa 45 anni, fosse ubriaco.

L'allarme era scattato poco prima, quando il conducente era stato avvistato nei pressi di una banca "parcheggiato" con la propria auto, in stato di alterazione psicofisica. E’ quanto accaduto lo scorso gennaio a Santa Maria degli Angeli. Appena uno degli agenti del Commissariato di Assisi è sceso dall’auto di servizio per effettuare un controllo, il conducente- con una mossa repentina – ha tentato di dileguarsi, fuga terminata con un tamponamento alla macchina dei poliziotti e al suo fermo. Oltre ad essersi rifiutato di effettuare anche l'alcol test, per lui sono scattate le accuse per resistenza a pubblico ufficiale, danneggiamento e guida in stato di ebrezza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Giudicato con rito abbreviato, è stato condannato questa mattina dal giudice a 4 mesi di reclusione, mentre è stato assolto dall’accusa di danneggiamento. L’avvocato Giuseppe De Lio (studio legale Brusco), difensore dell’imputato, commenta l’esito della sentenza: “E’ stata interamente condivisa dal giudice la nostra linea difensiva circa l’insussistenza del reato di danneggiamento. Valuteremo se ricorrere in appello per quel che concerne l’ipotesi di resistenza”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, la mappa del contagio in Umbria all'1 aprile: tutti i casi per comune di residenza

  • Coronavirus, due persone in mezzo alla strada tirano calci alle auto: ma uno dei due finisce al "tappeto" (le foto)

  • Doveva restare in quarantena, ma un camionista ha continuato a lavorare: poi il malore, era positivo al coronavirus

  • Coronavirus, la mappa del contagio in Umbria al 3 aprile: tutti i dati per comune

  • Coronavirus, il bollettino in Umbria 2 aprile. Altri segnali positivi: aumentano i guariti e 4mila fuori dall'isolamento, contagiati di nuovo in calo

  • Coronavirus, la mappa del contagio in Umbria al 2 aprile: tutti i casi per comune di residenza

Torna su
PerugiaToday è in caricamento