Truffa, fondi per l'occupazione giovanile: 5 denunciati

La Guardia di Finanza indaga su una quarantina di polizze fideiussorie a garanzia di finanziamenti pubblici erogati dalla Regione Umbria. Nel mirino una società di intermediazione


Emettevano polizze fideiussorie a garanzia di finanziamenti erogati a piccole e medie imprese per agevolare e favorire l’occupazione giovanile. Ma da tempo avevano svuotato le casse e addirittura portato la sede legale all'estero nella speranza di evitare controlli e richieste di risarcimento. La scoperta è stata fatta dalla Guardia di Finanza dopo che la Regione dell'Umbria aveva segnalato delle anomalie per recuperare i crediti da parte una società operante nel settore dell’intermediazione finanziaria, per  una quarantina di polizze fideiussorie a garanzia di finanziamenti pubblici. Il tutto per un totale di 600mila euro.

Gli accertamenti svolti hanno quindi permesso di appurare che i legali rappresentanti della società intermediaria, avvicendatisi nel tempo, avevano svuotato finanziariamente la stessa in modo fraudolento e ne avevano trasferito la sede legale all’estero per sottrarsi alla procedura fallimentare.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’attività investigativa si è conclusa con la denuncia  dei 5 amministratori per i reati di truffa aggravata, insolvenza fraudolenta, occultamento e distruzione delle scritture contabili e con la segnalazione alla Procura Regionale della Corte dei Conti per l’eventuale sussistenza del danno erariale. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Assembramenti e risse in centro e Fontivegge, ordinanza Romizi: chiusura anticipata locali e obbligo mascherine

  • Contrordine da Roma, dalle 13 siamo una regione a rischio basso, quindi virtuosa. Ora nel mirino: la Valle d'Aosta

  • Coronavirus e movida violenta a Castel del Piano, in venti ubriachi al bar e scoppia la rissa: quattro arresti

  • Spettacolo in cielo, le Frecce Tricolori sorvolano Perugia: ecco l'orario

  • Centro storico, assembramenti notturni in piazza Danti e in piazza IV Novembre: è polemica

  • Continua la campagna anti-Umbria sui contagi, ma il bollettino smentisce tutti: zero contagiati anche oggi, zero morti

Torna su
PerugiaToday è in caricamento