Gubbio, truffano una 90enne e le portano via la pensione: arrestati

Truffano un'anziana signora di 90 anni, portandole via la sua pensione da 700 euro, ma grazie al pronto intervento dei carabinieri i due truffaldini sono stati arrestati

Hanno provato a portar via la pensione ad un’anziana di circa 90 anni residente a Gubbio, in località Spada. L’avevano fatta disperare: quei 700 Euro erano l’unica fonte di sopravvivenza per l’intero mese.

Per questo, due pregiudicati per rapina e truffa residenti “nel partenopeo”, S.M. 29enne e B.M. 37enne sono finiti in manette per il reato di truffa aggravata, dal fatto di essere stata commessa ai danni di una persona anziana. Entrando nel merito della questione, nella mattinata di giovedì, i due uomini si erano avvicinati nei pressi dell’abitazione della donna, sola in quel momento in quanto i figli erano a lavoro.

Uno dei due, dopo aver suonato al campanello di casa e ricevuto risposta, aveva cominciato a parlare con l’anziana donna fingendosi un incaricato di una compagnia assicurazione che era lì per riscuotere il premio della polizza assicurativa dell’auto del figlio. La donna, ignara del raggiro, faceva accomodare l’uomo in casa il quale, dopo qualche istante, vista allontanare l’anziana verso la camera da letto ove custodiva il denaro, la seguiva.

Il malvivente, ricevuto il denaro, si dava alla fuga e immediatamente raggiungeva il complice rimasto fuori l’abitazione con il motore dell’auto accesa. L’anziana, resasi contro dopo qualche minuto della truffa, contattava la nipote, raccontandole l’accaduto.

Quest’ultima prontamente allertava i Carabinieri della Compagnia di Gubbio che nel giro di qualche minuto tutte le vie di comunicazioni principali e secondarie venivano bloccate e tale piano dava l’esito sperato: i malviventi, fuggiti lungo la strada secondaria per località Dondana, venivano catturati da una pattuglia dei carabinieri di Scheggia.

Una prima perquisizione sul posto permetteva di recuperare l’ammontare sottratto alla donna, che dopo qualche ora ha riavuto felicemente i soldi della sua pensione, mentre per i due malviventi si sono spalancate le porte delle camere dei sicurezza della Compagnia Carabinieri di Gubbio.

Gli stessi verranno giudicati con rito direttissimo questa mattina nelle aule del Tribunale di Perugia. Agli stessi è stato notificato il divieto di far ritorno nel Comune di Gubbio per i prossimi tre anni.

 

Potrebbe interessarti

  • Casa in disordine, addio: ecco le tecniche per imparare a mantenere tutto a posto

  • Laghi dell'Umbria, quelli balneabili e quelli dove godersi la natura

  • La passione per il vino porta David e Victoria Beckham in Umbria

  • Infarto, quando si presenta e come intervenire

I più letti della settimana

  • Travolta da un'onda e sbattuta contro lo scoglio: Sofia muore a 22 anni

  • Perugia, trovato morto in casa con la gola tagliata: indagini in corso

  • Don Matteo torna a Spoleto e gli albergatori chiedono il conto al Comune

  • Umbria, trovato cadavere in un campo: indaga la polizia scientifica

  • Nomine & Poltrone - Concorso per presidi, ecco i nomi dei 37 nuovi dirigenti scolastici in Umbria

  • Terremoti, il sismologo Padre Martino in Cina: "Fratture di faglie conseguenti a trivellazioni e nucleare"

Torna su
PerugiaToday è in caricamento