Truffa, minaccia e rapina: due donne nei guai, ora sconteranno la condanna ai domiciliari

I carabinieri hanno dato esecuzione a due Ordinanze applicative della misura alternativa della detenzione domiciliare, emesse dal tribunale di Sorveglianza di Perugia a carico di due 40enni

Truffa, rapina e minaccia. I militari della Compagnia dei carabinieri di Petrignano di Assisi hanno dato esecuzione a due Ordinanze applicative della misura alternativa della detenzione domiciliare, emesse dal tribunale di Sorveglianza di Perugia a carico di due donne.

A finire nei guai, due giostraie 40enni, già gravate da numerosi precedenti penali, dovendo espiare pene detentive rispettivamente di di 8 e 6 mesi ciascuna per i reati di rapina, truffa, minaccia, falso nummario, perpetrati negli anni 2000/2009 in provincia di Perugia. I militari, dopo le formalità di rito, hanno condotto le donne tratte in arresto presso i rispettivi luoghi di detenzione domiciliare, così come disposto dalla competente Autorità Giudiziaria. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cresima e comunione insieme, l'arcivescovo cambia tutto: niente padrini e madrine per tre anni

  • Pizza a lievitazione naturale, ecco le migliori pizzerie di Perugia

  • Documento Unico di Circolazione e bollo auto, cosa è cambiato nel 2020

  • Bambina di 12 anni all'ospedale per mal di pancia, ma è incinta

  • Omicidio Polizzi, libero il killer Menenti. Il fratello della vittima pubblica le foto del cadavere: "Ecco come lo ha ridotto"

  • Spara con un fucile alla sorella e al fidanzato: 32enne in Rianimazione

Torna su
PerugiaToday è in caricamento