Trevi, colpo grosso dei carabinieri: prima arrestato boss dello spaccio e poi l'espulsione

Era il boss dello spaccio di droga sulla piazza di Trevi e lo gestiva insieme alla sua compagna italiana molto più grande lui. Ma i Carabinieri sono riusciti ad assestare due colpi mortali all'attività di un marocchino di 25 anni. Lo scorso gennaio, dopo molte segnalazioni e sequestri di stupefacente, sono risaliti a lui riuscendo così ad arrestarlo. Una volta messe le manette hanno elaborato un dossier, con tutti i precedenti penali del soggetto, per avviare le pratiche per l'espulsione per pericolosità sociale (oltre alla droga aveva precedenti per furti e per violenze). Una volta tornato in liberà, ed ottenuto il decreto di espulsione, i militari lo hanno fermato di nuovo a Trevi e poi portato ad un centro di rimpatrio di Potenza per la sua successiva destinazione, il Marocco. 

Potrebbe interessarti

  • Laghi dell'Umbria, quelli balneabili e quelli dove godersi la natura

  • Casa in disordine, addio: ecco le tecniche per imparare a mantenere tutto a posto

  • Infarto, quando si presenta e come intervenire

  • La passione per il vino porta David e Victoria Beckham in Umbria

I più letti della settimana

  • Travolta da un'onda e sbattuta contro lo scoglio: Sofia muore a 22 anni

  • Perugia, tragedia lungo la strada: inutili i soccorsi, muore a 48 anni

  • Don Matteo torna a Spoleto e gli albergatori chiedono il conto al Comune

  • Perugia, trovato morto in casa con la gola tagliata: indagini in corso

  • Magione, incidente stradale tra tre auto a Montebuono: due feriti

  • La favola di Ferragosto: mamma Cristina e il piccolo Lorenzo più forti delle complicazioni

Torna su
PerugiaToday è in caricamento