Todi, giro di vite contro gli evasori dei balzelli comunali: recuperato mezzo milione di euro

Nuovo successo delle azioni di contrasto all'evasione. Aumenta il recupero tributario rispetto ai 481.000 euro del 2015 grazie alle attività di controllo e verifica effettuate dall'Amministrazione comunale

Prosegue con successo a Todi il piano di contrasto all’evasione dei tributi comunali, dopo gli incoraggianti numeri del 2015, anno in cui, grazie a nuove procedure avviate, era stato possibile raddoppiare le cifre incamerate dal Comune. Dai 481 mila euro incassati nel 2015 si è passati, per l’anno appena concluso, a 584 mila euro. Il gruppo multidisciplinare costituito nel 2015 da dipendenti comunali ha proseguito con successo anche nel 2016 nelle attività di incrocio di dati provenienti da diverse fonti ed accertamento di posizioni irregolari che sono state contestate.

Nel dettaglio, dei 584.000 euro recuperati nel 2016, 314.434 provengono dall’ICI, 180.480 dall’IMU, 82.827 dalla TARSU/TARI e 2.295 dalla TASI. Oltre all’utilizzo delle cifre recuperate, l’attività degli uffici ha consentito, per l'anno 2016, una riduzione delle tariffe TARI di circa il 4-5% rispetto a quelle applicate nel 2014. Infatti l'Amministrazione comunale nel 2015 ha intrapreso un'azione di verifica e controllo delle posizioni tributarie dei contribuenti partendo dall'incrocio dei dati (catastali, anagrafici, fiscali). Questa attività di controllo e verifica è stata effettuata anche per l'anno 2016.

Nell'anno 2015 l'attività svolta ha portato alla scoperta di circa 100 nuovi contribuenti ai fini TARI (che erano sconosciuti alle casse comunali) i quali hanno contribuito per l'anno 2016, fermo restando il costo del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti, ad allargare la base imponibile ed a ripartire i costi del piano economico-finanziario del Comune su un numero maggiore di contribuenti con il conseguente abbattimento delle tariffe.

“L’intensificazione dei controlli voluta da questa Amministrazione - dichiara l’Assessore Luca Pipistrelli – va dalla parte della stragrande maggioranza dei cittadini che pagano regolarmente quanto dovuto. Il contrasto all’evasione infatti, oltre ad innalzare il livello di equità, ci consente di rendere con le somme recuperate servizi ed opere ai cittadini. Un particolare riconoscimento va ai dipendenti che hanno lavorato a questo progetto, avvalendosi anche dei nuovi strumenti informatici adottati dal Comune”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nessuno vuole più indossare la toga? Esame da avvocato, domande al minimo storico

  • "Mi ha ridotto così divertendosi": Caterina denunciando tutto è riemersa dall'abisso: massacrata ma viva

  • Cadavere in un canale, sul posto Carabinieri e Vigili del fuoco

  • Ingegneri, architetti, scienziate e statistici: i laureati che mancheranno nei prossimi anni

  • Albero crolla e si abbatte su una casa e su un'auto

  • Gualdo e comuni limitrofi, sale la preoccupazione per i furti: mezzo sospetto, scatta il tam-tam

Torna su
PerugiaToday è in caricamento