Terrorismo e proselitismo sul web, periti al lavoro su profili social e condivisioni a caccia di complici

Il Viminale segue con attenzione la vicenda. Velocizzate le pratiche di espulsione

Prendi cinque stranieri, di fede islamica, radicalizzati e mettili davanti ai social a condividere post con immagini e video che inneggiano alla guerra santa, alla lotta contro l’infedele, fino a quando non vincerà l’islam.

Metti che questi cinque non siano tanto bravi ad occultare i loro messaggi e i tentativi di proselitismo, non tanto nel deep web dove è difficile solo inoltrarsi, ma anche solo nel nascondere i messaggi in gruppi chiusi, e vengono subito scoperti e monitorati dalle forze dell’ordine (che sia la Polposta o i Carabinieri o la Guardia di finanza cambia poco ai fini dell’indagine che c’è e va avanti).

Metti che un giorno le forze dell’ordine controllino le abitazioni dei cinque presunti terroristi e sequestrino computer e telefoni, con tanto di incidente probatorio e perizia sui supporti informatici e la nomina degli avvocati difensori (trasformati da ufficio a fiducia). Al vaglio i video contro il re del Marocco, ritenuto troppo “tiepido” con gli occidentali, e i tanti commenti di altri stranieri. Da capire se poi queste persone siano state avvicinate alla causa radicale, che potrebbe comportare altre accuse e nuovi indagati.

Metti anche che il Viminale stia seguendo con attenzione la vicenda e che le pratiche di espulsione siano state velocizzate.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Picchia la moglie e la chiude a chiave in casa, ammonimento del questore per un marito violento

  • Cronaca

    Due caprioli morti nel Menotre a Pale, intervento dei Vigili del fuoco di Foligno

  • Cronaca

    Pugni in faccia al cassiere dopo il furto, arrestato per rapina a Spoleto

  • Eventi

    Maggio dei libri 2019, 150 studenti si incontrano a Solomeo per "L’importanza del leggere"

I più letti della settimana

  • L'azienda fa il record di fatturato, il presidente regala ai dipendenti una crociera

  • Maltempo, carreggiata inondata: la strada tra Pila e Badiola diventa un torrente, auto bloccate

  • Prima il sì alla sposa, poi il grande gesto: medico di Perugia salva un 60enne

  • No alle dimissioni della Marini, malore per la Presidente: corsa all'ospedale di Pantalla

  • Camion in fiamme sul raccordo Perugia-Bettolle, traffico in tilt

  • Inchiesta sanità, il consiglio regionale respinge le dimissioni di Catiuscia Marini

Torna su
PerugiaToday è in caricamento