Terremoto Centro Italia, famiglia umbra muore sotto le macerie: bambine salve per miracolo

Le bambine di 10 e 12 anni sono adesso ricoverate all'ospedale. Nonni e genitori uccisi dal sisma mentre erano in vacanze ad Amatrice

Drammatiche notizie arrivano da uno dei centri più colpiti dal terremoto del Centro Italia che si è scatenato questa notte alle 3.36. Hanno perso la vita tra le maceria Adriano Sargeni, la moglie Artemia, la figlia Gabriella e il genero Mauro Marincioni. La famiglia era originaria di Todi, ma nella tragica notte fra martedì e mercoledì si trovava ad Amatrice, piccolo paese del reatino spazzato via dalla scossa di magnitudo 6.0 che ha colpito anche l'Umbria nel cuore della notte.

La famiglia si era trasferita a Rieti per lavoro, ma spesso tornava nel paese di origine dove si trovano i parenti. Vive per miracolo le due bambine di 10 e 12 anni, ricoverate adesso all'ospedale.

Immediato il cordoglio dei familiari, costretti purtroppo a dare la notizia del dramma tramite social network: "Notizie drammatiche purtroppo zio Adriano zia Artemia la figlia Gabriella e suo marito Mauro sono deceduti a causa del sisma, erano in vacanza ad Amatrice le due bambine solo ora abbiamo saputo che sono ricoverate in ospedale ma non ne conosciamo le reali condizioni di salute. Siamo straziati dal dolore".


 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Assembramenti e risse in centro e Fontivegge, ordinanza Romizi: chiusura anticipata locali e obbligo mascherine

  • Coronavirus in Umbria, la mappa del contagio al 19 maggio: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus e movida violenta a Castel del Piano, in venti ubriachi al bar e scoppia la rissa: quattro arresti

  • Contrordine da Roma, dalle 13 siamo una regione a rischio basso, quindi virtuosa. Ora nel mirino: la Valle d'Aosta

  • Centro storico, assembramenti notturni in piazza Danti e in piazza IV Novembre: è polemica

  • Continua la campagna anti-Umbria sui contagi, ma il bollettino smentisce tutti: zero contagiati anche oggi, zero morti

Torna su
PerugiaToday è in caricamento