LA BRUTTA NOTIZIA Terremoto Spina, i fondi per la ricostruzione non bastano: serve altro denaro pubblico

La presidente della Giunta Regionale Catiuscia Marini si appella ai nostri deputati per fare pressioni sul Governo Nazionale

Sono passati oltre sei anni da quella scossa anomala, neanche tanto potente sulla carta, che distrusse molte case antiche ed attività commerciali a Spina e in quella fascia tra Perugia e Marsciano. La ricostruzione leggera è partita e quasi conclusa. Mentre quella pesante è stata avviata nei limiti dei finanziamenti disponibili che vedono una priorità le abitazioni principali, alcuni beni culturali e alcune infrastrutture pubbliche.

I fondi stanziati da Governo e Regione in teoria per la riscotruzione pesante prioritaria sarebbero sufficienti. Dove la situazione resta difficile e i soldi non ci sono è per la ricostruzione pesante che non siano abitazioni principali e attività produttive parzialmente sgomberate.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Inoltre è restano da finanziare alcune opere pubbliche e alcuni beni culturali danneggiati: per questo servirà una iniziativa dei nostri parlamentari per arrivare a una seconda fase aggiuntiva di finanziamento”: ha spiegato la Presidente Catiuscia Marini rispondendo ad una interrogazione del portavoce del centrodestra più civici, Claudio Ricci. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Umbria Jazz, colpo di scena: l'annuncio ufficiale, progetto per quattro concerti ad agosto

  • Piante antizanzare da coltivare sul balcone o in giardino

  • Ad Umbertide apre un nuovo supermercato: 450 mq e una linea di prodotti tutta made in Umbria

  • Covid-19, quattro positivi asintomatici da Brunello Cucinelli: "L'isolamento ha evitato la trasmissione del virus"

  • Coronavirus, bollettino regionale del 31 maggio 2020: zero contagi, 17 le persone ricoverate

  • Umbria, il pitbull morde una persona in fila alla tabaccheria: la padrona fa finta di niente e se ne va, denunciata

Torna su
PerugiaToday è in caricamento