Super controlli alla Festa della cipolla di Cannara, fermati due giovani armati di coltello

I Carabinieri hanno attuato un servizio di prevenzione e repressione durante lo svolgimento della manifestazione: ritirate due patenti per guida in stato di ebbrezza

Alla Festa della cipolla armati di coltello, fermati dai Carabinieri. I due giravano per il centro storico del Comune di Cannara, durante la manifestazione della Festa della cipolla, detenendo un coltello a serramanico. Si tratta di una coppia di Roma, un uomo 32enne ed una donna di anni 28.

Al termine della serata i due hanno avuto un diverbio con gli operatori della sicurezza preposta alla manifestazione degli stand. Durante il litigio non hanno esitato ad aggredire gli operatori, tirando fuori dalla tasca un coltello.

La pronta reazione dei Carabinieri, che garantiscono la sicurezza e il pacifico svolgimento della manifestazione, ha permesso di bloccare il giovane aggressore, di disarmarlo, senza che nessuno si facesse male, vista anche la presenza di moltissime persone.

I due giovani, entrambi incensurati, sono stati condotti presso il Comando Stazione Carabineiri di Cannara, ove sono stati denunciati per la detenzione di un’arma impropria atta ad offendere e per le minacce aggravate nei confronti del personale intervenuto.

Durante il periodo della festa, il personale del Comando Compagnia Carabinieri di Assisi ha condotto servizi di prevenzione finalizzati sia alla prevenzione di reati predatori sia al controllo della circolazione stradale, finalizzato al contrasto di abuso da parte di giovani di sostanze alcooliche, procedendo nei confronti di due di essi al ritiro della patente di guida poiché sorpresi alla guida dei propri mezzi in evidente stato di ebbrezza alcoolica.

Durante l’intera manifestazione sono stati disposti servizi appiedati del personale dell’Arma, per le vie cittadine, coadiuvati da tutte le forze di coordinamento preposti alla vigilanza della manifestazione, che ha visto come di consueto la partecipazione di moltissima gente, che hanno permesso di prevenire eventuali reati soprattutto di tipo predatorio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nessuno vuole più indossare la toga? Esame da avvocato, domande al minimo storico

  • Muore a 39 anni schiacciato dal trattore, inutili i soccorsi

  • Umbria, colpito da infarto in banca: infermiere e vigile del fuoco fuori servizio gli salvano la vita

  • Cadavere in un canale, sul posto Carabinieri e Vigili del fuoco

  • Albero crolla e si abbatte su una casa e su un'auto

  • Travolto e ucciso da un'auto in superstrada: Fabrizio muore a 45 anni

Torna su
PerugiaToday è in caricamento