L'INVIATO CITTADINO Quella frana dimenticata dal 2014: a quando la bonifica finale?

Sono diverse le frane “storiche” segnalate dai lettori e per le quali si chiede l’intervento “urgente” (si fa per dire) della pubblica amministrazione. Un lettore di PerugiaToday ci invia segnalazione e foto della frana che s’incontra scendendo dal Bulagaio verso Ponte Rio. Esattamente in fondo alla discesa, girando subito a sinistra verso San Marino, dopo 400 metri circa, si trova la strettoia e la frana. Per la sicurezza (si fa, sempre, per dire) è stato collocato un new jersey. Si tratta della Strada comunale Ponte Rio-San Marino: zona i cui residenti attendono dal 2014 un intervento “tempestivo”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nessuna meraviglia. La frana in parola fa il paio con le due a valle della Porta del Bulagaio. In questo caso, cadono i sassi del muro (ex agricolo) all’incerta, senza cemento, che perde letteralmente i pezzi. Tanto che gli utenti evitano di parcheggiare le auto dell’area di sosta del parco Sant’Angelo, per la paura di vedersele ruzzolare fino alla chiesina campestre dei Cenciarelli. Sono anni che vi si vedono transenne e non si trova il verso d’intervenire. In fondo, quelle frane hanno solo… cinque anni. Come quella del Bulagaio, in viale Sant’Antonio (perfettamente risanata), furono lasciate in eredità dalla precedente amministrazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus | Lettera di risposta a Cucinelli: "Non per tutti volano felici le rondini: perchè non dà suggerimenti al Premier Conte?"

  • Coronavirus, purtroppo altre 3 persone decedute negli ospedali di Foligno, Pantalla e Terni. Sono 24 in Umbria

  • L'Umbria apre tutte le sue bocche di fuoco contro il virus: test rapidi, 2mila tamponi al giorno e 25mila controlli mirati

  • E alla fine il decreto sul lavoro è stato firmato, ecco le schede dei settori operativi e di chi potrà lavorare

  • Coronavirus, su Facebook e WhatsApp è tornata la bufala di Elisa Montagnoli

  • Coronavirus, bollettino medico del 26 marzo: in Umbria 20 morti, 802 contagiati e 12 clinicamente guariti

Torna su
PerugiaToday è in caricamento