Ha lottato per 7 anni contro un tumore e anche dopo morto indirettamente non ha smesso: una grande donazione per la ricerca

Per tutto all'Ospedale Santa Maria della Misericordia era semplicemente il Guerriero, per la sua tenacia e convinzione nel lottare contro un tumore alla tiroide, ora la famiglia ha rispettato le sue volontà

La consegna delle offerte raccolte dalla famiglia è avvenuta qualche tempo dopo la scomparsa di quel  paziente al quale medici e personale sanitario erano molto legati. La volontà di Paolo Pancrazi, espressa attraverso i famigliari, è stata rispettata e  la struttura complessa di Medicina Interna, Scienze Endocrine e Metaboliche dell'Azienda Ospedaliera di Perugia ed i volontari dell'Associazione La Lumaca Onlus (Associazione di volontariato dei pazienti umbri affetti da tumore della tiroide) ora vogliono  ricordarlo “perché oltre la sua grande  generosità,  ha saputo  combattere per sette lunghi anni la  battaglia più dura con dignità e forza esemplari”.  

"Il rapporto che si stabilisce molto spesso con pazienti e familiari non è limitato al periodo della  degenza – ha spiegato il professor Efisio Puxeddu - per  noi tutti Paolo è stato un autentico guerriero e  nel suo ricordo ci impegniamo a  proseguire la ricerca nel campo dell'immunoterapia per il carcinoma della tiroide avanzato. Alla moglie Sabrina e ai figli Luca e Sara va il nostro ringraziamento per la somma devoluta all'Associazione La Lumaca Onlus".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cresima e comunione insieme, l'arcivescovo cambia tutto: niente padrini e madrine per tre anni

  • Boato nella notte, salta in aria la vetrina del negozio di Acqua&Sapone di Madonna Alta

  • Carrefour sbarca in Umbria: ecco quanti saranno i punti vendita

  • Bambina di 12 anni all'ospedale per mal di pancia, ma è incinta

  • Pranzo della Comunione per 60 persone, ma nessuno paga il conto: nonno sotto processo

  • Schianto in galleria: grave una mamma, ferite lievi per i figli che viaggiavano con lei

Torna su
PerugiaToday è in caricamento