Stazioni sicure, Polizia schiera le unità cinofile: metal detector per l’ispezione dei bagagli sospetti

Continua l'operazione denominata “Stazioni Sicure” messo in campo dal Compartimento Polizia Ferroviaria per le Marche, l’Umbria e l’Abruzzo

Ben 345 persone identificate, 107 bagagli controllati, 99 operatori della Polizia di Stato impiegati, 32 scali ferroviari ispezionati, una persona denunciata in stato di libertà: è questo il bilancio dell’operazione denominata “Stazioni Sicure” messo in campo dal Compartimento Polizia Ferroviaria per le Marche, l’Umbria e l’Abruzzo, che ha coinvolto tutti i presidi di Polizia Ferroviaria dislocati nelle tre regioni di competenza territoriale.  Nelle stazioni la Polfer si è avvalsa della collaborazione di unità cinofile della Polizia di Stato. Gli Agenti hanno utilizzato smartphone di ultima generazione, per il controllo in tempo reale dei documenti e metal detector per l’ispezione dei bagagli sospetti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Umbria Jazz, colpo di scena: l'annuncio ufficiale, progetto per quattro concerti ad agosto

  • Ad Umbertide apre un nuovo supermercato: 450 mq e una linea di prodotti tutta made in Umbria

  • Piante antizanzare da coltivare sul balcone o in giardino

  • Coronavirus, bollettino regionale del 31 maggio 2020: zero contagi, 17 le persone ricoverate

  • Umbria, il pitbull morde una persona in fila alla tabaccheria: la padrona fa finta di niente e se ne va, denunciata

  • Covid-19, quattro positivi asintomatici da Brunello Cucinelli: "L'isolamento ha evitato la trasmissione del virus"

Torna su
PerugiaToday è in caricamento