Spoleto, tragedia: spara al suocero e poi si toglie la vita

In un primo momento si era parlato di suicidio, ma poi le indagini della polizia hanno messo in evidenza un omicidio-suicidio che forma il quadro della tragedia familiare

Il corpo di un anziano di 83 anni era stato trovato, questa mattina a San Giovanni di Baiano, dalla figlia dell'omicida, il quale sarebbe il genero della vittima. Secondo le prime ricostruzioni, L.M. avrebbbe sparato un colpo di pistola sparato a distanza ravvicinata alla nuca di U.R.

Secondo quanto riporta Umbria 24, il genero 55enne, L.M.poco dopo si è sparato un colpo con la stessa pistola. All’origine di quello che sembrerebbe un omicidio-suicidio, ci sarebbe una questione di soldi. Un prestito che il genero, presunto omicida-suicida, avrebbe chiesto al suocero, ma gli sarebbe stato negato.

La polizia del commissariato di Spoleto diretta dal vicequestore Francesca Peppiccelli e gli uomini della squadra mobile di Perugia diretta da Marco Chiacchiera e coordinati dal pubblico ministero Mara Pucci, si trovavano ancora sul luogo del delitto, quando si sono spostati nel campo in cui è stato trovato il cadavere di L.M.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo e freddo, prima nevicata dell'inverno 2019: il bollettino e le aree che saranno imbiancate

  • Inchiesta anti-ndrangheta a Perugia, tutti i nomi degli arrestati e fermati in Calabria e in Umbria

  • Aereo guasto atterra e si schianta, morti e feriti: la super esercitazione all'Aeroporto di Perugia

  • Si perde nella palude per inseguire un animale, cane salvato dai vigili del fuoco

  • Lungo la Pievaiola scontro tra tre auto all'ora di cena: mezzi distrutti, feriti

  • Arresti per 'ndrangheta, la cosca perugina faceva paura: "Basta una mia parola e si pisciano addosso"

Torna su
PerugiaToday è in caricamento