Spoleto, armati di ascia mettono a segno due colpi: è caccia ai rapinatori

Indagini serrate dei carabinieri; tre episodi in pochi giorni. I rapinatori avrebbero agito a volto coperto e armati da un'ascia da cantiere

Procedono nel massimo riserbo le indagini dei carabinieri del capitano Marco Belilli per riuscire a risalire ai malviventi che nel giro di una settimana hanno messo a segno tre rapine a Spoleto, terrorizzando le vittime con un'ascia da cantiere. La prima, avvenuta qualche giorno fa in un centro scommesse nella zona, le altre due nella serata di Pasquetta.

Nel primo caso i rapinatori, ascia in mano, sono riusciti a farsi consegnare 700 euro in contanti e a scappare rapidamente. Nella serata di lunedì, vittima dei malviventi un residente, che nei pressi del garage della sua abitazione è stato rapinato per 50 euro. Ancora poco distante, con le stesse modalità è stato tentato un altro colpo, questa volta finito a vuoto. Secondo una prima ricostruzione, ad agire sarebbero uno o due uomini, entrambi con il volto travisato. Ora è caccia ai rapinatori. 

Potrebbe interessarti