I cittadini aiutano i carabinieri a stanare bracconiere a caccia di notte: uccisi due uccelli, sequestrate armi

Grazie al contributi dei residenti di alcune frazioni i Carabinieri Forestali sono riusciti a fermare uno spoletino

I cittadini hanno contribuito a fermare un bracconiere avvertendo degli strani movimenti e spari che risuonavano nello spoletino a tarda serata e anche di notte. Ed è così che i Carabinieri Forestati, ispezionando le località di Uncinano, San Severo e Ocenelli del Comune di Spoleto, con mezzi e uomini in borghese, sono riusciti a cogliere in flagranza di reato un uomo a cui non era stata gia rinnovata sia la licenza da caccia che il porto d'armi. 

Ma nonostante l'assenza delle autorizzazioni necessarie, C.F. (le iniziali) aveva continuato ad esercitare l'attività venatoria in orari notturni. Al momento del fermo è stato trovato in possesso di un fucile semiautomatico, 102 cartucce e due esemplari di tordi uccisi. Nella perquisizione a casa sua  l’abitazione sono state ritrovate altre armi e cartucce che non poteva detenere. Tutto materiale sequestrato.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Foligno, scoperto cadavere lungo la strada: indagano le forze dell'ordine

  • Era accusata di rubare dalla cassa, ma in realtà era innocente: l'avvocato scopre complotto

  • Auto distrutta nell'incidente provocato da un cane libero sulla E45: "Aiutatemi a trovare i padroni"

  • Offerte di lavoro a Perugia e provincia: guardie giurate, operai, elettricisti, impiegati e addetti alla contabilità

  • Grave incidente stradale sulla E45: auto distrutta, ferite mamma e figlia

  • Ferrari 488 Pista, dalle corse alla strada: monta il motore V8 3.9 turbo, venduto a Perugia uno dei pochi esemplari prodotti

Torna su
PerugiaToday è in caricamento