Sparatoria, Napolitano risponde a Boccali: "Attacco denigratorio al pubblico impiego"

Il sindaco Boccali aveva scritto al Presidente Giorgio Napolitano per invitarlo al funerale delle vittime della Regione. "Sono vicino alle famiglie delle vittime e a tutta la comunità perugina"

“Comprendo la sua angoscia e le sue preoccupazioni non solo per il dramma che si è svolto nella sede della Regione e per le vittime innocenti, ma anche per il clima malato in cui si mescolano, come lei giustamente denuncia, qualunquistico attacco alle istituzioni e denigrazione per chi vi lavora”. E’ un passo della lettera che il Presidente della Repubblica ha inviato ieri al sindaco Boccali, che lo aveva invitato a presenziare ai funerali di Daniela Crispolti e Margherita Peccati.

Napolitano, che  aveva inviato due corone portate dai Carabinieri, ha aggiunto: “Non potendo essere presente ai funerali delle vittime, ho comunque voluto assicurare la mia ideale partecipazione e sono vicino alla riflessione della comunità perugina, che si riunisce  con i suoi rappresentanti per trarne reciproco rafforzamento dell’ impegno, che non può che essere comune, per il superamento di una stagione particolarmente critica”. Il Presidente infine ha pregato il sindaco di trasmettere la sua “più sentita solidarietà” alla Presidente della Regione,  e di rinnovare le sue “personali condoglianze ai famigliari delle vittime”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni Umbria, proclamati gli eletti in consiglio regionale: tutti i nuovi consiglieri, le biografie

  • Chiuso per 15 giorni il bar della droga, anche il Tar conferma

  • Beccato con la patente falsa, chiama la moglie e l'amico, ma anche loro hanno il documento contraffatto: denunciati in tre

  • Rischio microbiologico, lotto di Acqua Nepi richiamato dal Ministero della Salute

  • Investito mentre cammina in strada, grave 19enne: è in prognosi riservata

  • Muore a soli 42 anni dopo la caduta da un lettino dell'Ospedale: indagati medico e fisioterapista

Torna su
PerugiaToday è in caricamento