Eroina nascosta nella protesi e tre arresti in un mese, spacciatore 50enne condannato

Due anni e otto mesi con la formula del rito abbreviato per spaccio, lesioni e resistenza a pubblico ufficiale

Immagine d'archivio

A fine agosto era stato arrestato in Piazza IV Novembre dopo essere stato sorpreso a cedere alcuni dosi ai clienti. Sono scattate per ben tre volte in un mese le manette ai polsi di un 51enne tunisino già con vari precedenti. Questa mattina è finito dinanzi al giudice che lo ha condannato a 2 anni e otto mesi con la formula del rito abbreviato per spaccio e lesioni e resistenza a pubblico ufficiale. Assolto invece dall'accusa di evasione. Il 51enne, difeso dall'avvocato Donatella Panzarola - durante l'arresto di agosto era stato trovato in possesso di sei dosi di eroina e soldi, occultati nella protesi della gamba destra.

Dalla perquisizione estesa anche nella sua abitazione erano emersi tutti i materiali per il confezionamento e altro stupefacente. Ma solo una volta portato in caserma era stato scoperto ciò che nascondeva nella protesi della gamba. Per sottrarsi ai controlli aveva tentato anche di ribellarsi ai poliziotti, ferendone uno con prognosi guaribile in sette giorni. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nessuno vuole più indossare la toga? Esame da avvocato, domande al minimo storico

  • Muore a 39 anni schiacciato dal trattore, inutili i soccorsi

  • Umbria, colpito da infarto in banca: infermiere e vigile del fuoco fuori servizio gli salvano la vita

  • Cadavere in un canale, sul posto Carabinieri e Vigili del fuoco

  • Albero crolla e si abbatte su una casa e su un'auto

  • Travolto e ucciso da un'auto in superstrada: Fabrizio muore a 45 anni

Torna su
PerugiaToday è in caricamento