Doveva essere in carcere, ma lui stava tranquillamente oziando con gli amici

Ricercato dal marzo scorso, l'uomo è stato finalmente preso dagli uomini della Questura di Perugia che lo hanno arrestato dopo averlo "beccato" alla stazione di Fontivegge

Lo stavano ormai cercando dal maggio scorso. L. J. , marocchino del ’62, doveva infatti ancora scontare qualche mese di carcere, dopo essere stato “beccato” a spacciare. Ieri pomeriggio, gli uomini della Questura di Perugia lo hanno finalmente trovato alla stazione di Fontivegge, mentre oziava tranquillo, insieme a un gruppetto di amici,

L’uomo è stato così rinchiuso nel carcere di Capanne. A fare le spese dei controlli anche suo connazionale di 32 anni che è stato, invece, denunciato per violazioni alle leggi sull’immigrazione. L’uomo, infatti, nonostante il provvedimento emesso dal Questore di Terni, circa 20 giorni fa, si trova ancora in Italia ed è stato così raggiunto da un nuovo provvedimento di espulsione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nessuno vuole più indossare la toga? Esame da avvocato, domande al minimo storico

  • "Mi ha ridotto così divertendosi": Caterina denunciando tutto è riemersa dall'abisso: massacrata ma viva

  • Cadavere in un canale, sul posto Carabinieri e Vigili del fuoco

  • Ingegneri, architetti, scienziate e statistici: i laureati che mancheranno nei prossimi anni

  • Albero crolla e si abbatte su una casa e su un'auto

  • Gualdo e comuni limitrofi, sale la preoccupazione per i furti: mezzo sospetto, scatta il tam-tam

Torna su
PerugiaToday è in caricamento