Clandestini, spacciatore accompagnato al Cie e 2 stranieri rimpatriati

Uno spacciatore tunisino è stato accompagnato dagli uomini dell'ufficio immigrazione presso un Cie e due albanesi sono stati rimpatriati dall'aeroporto internazionale di San Francesco

Proseguono i servizi a contrasto dell'immigrazione clandestina a Perugia e nella scorsa nottata in un bar di Via Settevalli l’Ufficio Volanti ha rintracciato due tunisini ,entrambi irregolari. Gli agenti hanno notificato a H.F. del ‘58, il rifiuto del permesso di soggiorno emesso dalla Questura di Cagliari e quindi dovrà rientrare in patria entro 15 gg.

Mentre G.L., del ’70, pluripregiudicato, già tre volte in passato arrestato per stupefacenti a Perugia e fuggito di recente da un C.I.E. della Puglia è stato nuovamente accompagnato ad un C.I.E. per l’allontanamento del Territorio Nazionale e sarà rimpatriato nei prossimi giorni.

Inoltre nel primo pomeriggio di mercoledì sono stati rimpatriati dall’aeroporto di San Francesco due cittadini albanesi clandestini, entrambi dell’85, rintracciati ieri dai Poliziotti di Quartiere in un bar di Ponte San Giovanni; dopo la convalida del Giudice di Pace del Provvedimento di Espulsione sono stati immediatamente rimpatriati con il Volo in partenza da Perugia per Tirana delle ore 15. Non potranno rientrare in Italia per cinque anni.



 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cresima e comunione insieme, l'arcivescovo cambia tutto: niente padrini e madrine per tre anni

  • Boato nella notte, salta in aria la vetrina del negozio di Acqua&Sapone di Madonna Alta

  • Carrefour sbarca in Umbria: ecco quanti saranno i punti vendita

  • Bambina di 12 anni all'ospedale per mal di pancia, ma è incinta

  • Pranzo della Comunione per 60 persone, ma nessuno paga il conto: nonno sotto processo

  • Schianto in galleria: grave una mamma, ferite lievi per i figli che viaggiavano con lei

Torna su
PerugiaToday è in caricamento