Si accendono le speranze, il farmaco che rallenta la Sla da oggi anche in Italia

"L’Italia è il primo paese in Europa dove da oggi è possibile acquistare la molecola che restituisce a noi malati di Sla la speranza di una migliore qualità di vita”

“Oggi per me è la giornata più bella da quando mi è stata diagnosticata la Sla”. E’ carico di energia Andrea Zicchieri, presidente di ConSLAncio, l’associazione che ha aperto le porte perché  anche in Italia venisse distribuito il farmaco-Radicut-  prodotto in Giappone e testato con risultati positivi dalla comunità scientifica internazionale “perché rallenta il processo degenerativo e permette una migliore respirazione del paziente”. “Da quando due anni fa sono andato in Giappone per sottopormi alla terapia sperimentale, mi riproposi di iniziare una battaglia per portare in Italia il farmaco – prosegue Zicchieri – ci sono riuscito.

L’Aifa l’associazione del farmaco, ha raggiunto un grande risultato: l’Italia è il primo paese in Europa dove da oggi è possibile acquistare la molecola che restituisce a noi malati di Sla la speranza di una migliore qualità di vita”.A rafforzare la notizia data da Zicchieri ai soci della sua associazione anche il commento dell' ex calciatore Massimo Mauro, testimonial dei 6 mila pazienti di SLA oggi in Italia.Soddisfazione anche da parte dei sanitari del S.Maria della Misericordia :"Questa è proprio un'arma efficacia -commenta la neurologa  Paola Brunori-. Conoscevamo i buoni risultati ottenuti in Giappone, e da qui la gioia di poterlo prescrivere anche si pazienti in cura nel nostro centro". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Zicchieri oltre a questo risultato, adesso conta di ottenerne un altro nell’immediato futuro. Per venerdì 14 luglio ha organizzato con la sua associazione un evento – party a Passignano sul Trasimeno, dove abita da anni, per acquistare fondi da utilizzare per l’acquisto di un’autoambulanza per i pazienti affetti da Sla. Si preannuncia una serata di festa alla quale partecipe anno oltre 300 persone.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, purtroppo altre 3 persone decedute negli ospedali di Foligno, Pantalla e Terni. Sono 24 in Umbria

  • L'Umbria apre tutte le sue bocche di fuoco contro il virus: test rapidi, 2mila tamponi al giorno e 25mila controlli mirati

  • Coronavirus, dalla spesa alle scarpe: le risposte dell'Istituto superiore di sanità sul contagio

  • Coronavirus, bollettino regionale del 29 marzo: 1023 contagiati, cresce il numero dei guariti, 'solo' in 46 in terapia intensiva

  • Coronavirus, bollettino medico del 26 marzo: in Umbria 20 morti, 802 contagiati e 12 clinicamente guariti

  • Coronavirus, nuovo bollettino medico in Umbria (25 marzo): 3 guariti in più, zero nuovi decessi, 710 contagiati

Torna su
PerugiaToday è in caricamento