Strage dello scoiattolo grigio a Perugia, la Lav in piazza: "Non aiutate gli sterminatori"

Un progetto di sterminio da un 1 milione 433mila euro a carico della casse pubblico. Il sit-in portato avanti dalla LAV di Perugia che si svolgerà in Piazza della Repubblica a Perugia il 14 Novembre dalle 10 alle 19

Un sit-in di protesta contro lo sterminio degli scoiattoli grigi e allo sperpero di denaro pubblico che sta avvenendo a Perugia. Un progetto di sterminio da un 1 milione 433mila euro a carico della casse pubblico. Il sit-in portato avanti dalla LAV di Perugia che si svolgerà in Piazza della Repubblica a Perugia il 14 Novembre dalle 10 alle 19. 

Per avviare operazioni di monitoraggio e  gestione dello scoiattolo grigio la Regione dell’Umbria  scrive lettere: prima al CAI chiedendo ai soci di essere loro complici monitorando le postazioni degli scoiattoli durante le camminate;  poi ai proprietari di giardini per avere l’ accesso con le trappole nelle loro proprietà: la lettera è di 3 pagine  e dell’uccisione degli scoiattoli, non  a caso,  si legge solo in terza pagina.

La LAV  ha risposto a tutto questo contattando sia i soci del CAI che consegnando casa per casa oltre 1000 lettere dove informa  che “non siete affatto tenuti a consentire l’accesso a questi signori e vi invitiamo pertanto a negare loro l’accesso alle vostre proprietà. Così facendo salverete la vita agli scoiattoli, altrimenti destinati alla camera a gas, senza peraltro rischiare alcuna sanzione”.

"A nostro avviso il progetto, U – SAVEREDS, anche se ben confezionato - scrive la Lav -  sembra essere un progetto finalizzato solo ad incamerare risorse per scopi non proprio nobili infatti, se secondo fautori dello sterminio gli scoiattoli grigi, di origine americana, minacciano gli scoiattoli rossi in quanto più robusti e quindi in competizione vittoriosa per il cibo, in realtà il 22 Maggio 2013 il Ministero dell’Ambiente ha presentato ufficialmente la “lista rossa” degli animali considerati a rischio di estinzione in Italia e lo scoiattolo rosso non vi figura affatto.Lo scoiattolo rosso non è in via di estinzione ma semplicemente in calo, sia in Europa che in Asia, dove però lo scoiattolo grigio è assente: la causa principale della diminuzione degli scoiattoli rossi è infatti la distruzione del loro habitat da parte degli umani".
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo, decine di interventi dopo il temporale della notte: le zone più colpite

  • Anziana morta, il figlio l'ha vegliata per 16 giorni

  • Via Sicilia, malore nella notte in un appartamento: muore 40enne, indagano le forze dell'ordine

  • Brucia le stoppie e viene indagato, ma l'imputato chiede a giudice e avvocato perché è sotto processo

  • Neonata prigioniera dell'auto parcheggiata sotto il sole, salvata dai vigili del fuoco

  • Previsioni meteo in Umbria: torna la pioggia, calo delle temperature fino ad otto gradi

Torna su
PerugiaToday è in caricamento