Terremoto del Centro Italia: i tempi di durata delle scosse, un incubo da due minuti

Norcia, Amatrice, Arquata, Accumuli ma anche altri centri della provincia di Ascoli e Rieti da sempre sono le zone più sismiche del nostro Paese. Zone di montagne, di terra che si è sempre mossa e che ancora oggi purtroppo ruggisce provocando danni e morti. Dalla centrale operativa della Protezione Civile fanno notare che è dal 1200 che si ha notizie di terremoti devastanti che si ripetono ciclicamente.

Ma stavolta ad aver provocato vittime e danni terribili non è stata tanto la forte magnitudo partorita dai movimenti della terra, ma si è trattato di un evento sismico molto in superficie e dalla durata impressionante. I dati parlano chiaro: la scossa si è prodotta a soli 4 chilometri di profondità. La durata a Norcia: alle 4.43 di questa mattina con magnitudo di 5.4 il sisma è durata qualcosa come 112 secondi (quasi due minuti). Mentre alle 6 della mattina, la replica di 4.5 di ben 56 secondi. Per rendersi conto: ad Accumuli, comune praticamente distrutto, la durata dell'evento sismico è stato di 142 secondi. Ad Amatrice l'oscillazione è andata avanti per 100 secondi.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Umbria, tragico schianto in moto: Francesco muore nell'incidente

  • Dramma in via Canali, donna di 49 anni trovata morta in un parcheggio

  • Incidente lungo la E45, 23enne in gravissime condizioni: è in prognosi riservata

  • Perde il controllo del ciclomotore e finisce a terra, muore a 43 anni

  • Family Day Perugia, il cattolico Fora non firma il manifesto e accusa: "Chi sta con Salvini non può dirsi cristiano"

  • Quando Bob Dylan, a Perugia, perse l’amore

Torna su
PerugiaToday è in caricamento