Sigillo, come clonare la carta di credito e poi farsi "sgamare" poco dopo

Non sarà ricordato per essere il mago della carte clonati nonostante si sospetti abbia molta esperienza nel settore. Un nigeriano ha commesso il più grave degli errori. I carabinieri ringraziano

Aveva clonato con maestria la carta di credito di un pensionato di Sigillo riuscendo a spillare qualcosa 630 euro in un solo colpo, ma pur essendo esperto nella truffa ha commesso un grave errore si è fatto una autoricarica del proprio telefono lasciando così una traccia fondamentale per risalire a lui. I Carabinieri di Sigillo hanno così potuto denunciare per clonazione di una carta di credito visa, S.L., nigeriano, classe ’85, celibe, incensurato.

Il Comandante della Stazione è riuscito ad individuare il responsabile grazie all’accertamento effettuato presso il gestore telefonico WIND di Roma. E così emerso infatti che a beneficiare della ricarica di 100 euro elencata nelle operazioni disconosciute dal denunciante, era il numero di telefono intestato al nigeriano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nessuno vuole più indossare la toga? Esame da avvocato, domande al minimo storico

  • Muore a 39 anni schiacciato dal trattore, inutili i soccorsi

  • "Mi ha ridotto così divertendosi": Caterina denunciando tutto è riemersa dall'abisso: massacrata ma viva

  • Umbria, colpito da infarto in banca: infermiere e vigile del fuoco fuori servizio gli salvano la vita

  • Cadavere in un canale, sul posto Carabinieri e Vigili del fuoco

  • Ingegneri, architetti, scienziate e statistici: i laureati che mancheranno nei prossimi anni

Torna su
PerugiaToday è in caricamento