Sigillo, fabbricava banconote false con la stampante di casa

Un giovane del posto è stato arrestato dopo aver provato a smerciare delle banconote palesemente fasulle che poi si è scoperto stampava direttamente a casa sua


I Carabinieri di Sigillo hanno tratto in arresto un italiano per il reato di spendita di banconote false: M.M. 32enne residente a Sigillo. L’operazione prende le mosse da una segnalazione di un gestore di un locale notturno il quale aveva denunciato che un giovane aveva pagato le proprie consumazioni con delle banconote risultate poi false.

Le due banconote tarocco erano da 100. Nella casa del giovane sono state trovate altri 320 euro palesemente contraffatti che poi si è scoperto sono state realizzate direttamente dall'arrestato attraverso una banalissima  stampante a colori.

Potrebbe interessarti

  • Casa in disordine, addio: ecco le tecniche per imparare a mantenere tutto a posto

  • Laghi dell'Umbria, quelli balneabili e quelli dove godersi la natura

  • La passione per il vino porta David e Victoria Beckham in Umbria

  • Infarto, quando si presenta e come intervenire

I più letti della settimana

  • Travolta da un'onda e sbattuta contro lo scoglio: Sofia muore a 22 anni

  • Perugia, trovato morto in casa con la gola tagliata: indagini in corso

  • Don Matteo torna a Spoleto e gli albergatori chiedono il conto al Comune

  • Umbria, trovato cadavere in un campo: indaga la polizia scientifica

  • Nomine & Poltrone - Concorso per presidi, ecco i nomi dei 37 nuovi dirigenti scolastici in Umbria

  • Terremoti, il sismologo Padre Martino in Cina: "Fratture di faglie conseguenti a trivellazioni e nucleare"

Torna su
PerugiaToday è in caricamento