Sicurezza a Perugia, Mori (Pd): "Spaccate e furti in centro: evidente lo scarso impegno del sindaco"

Presentata questa mattina una interrogazione a firma del Consigliere Emanuela Mori sul problema della sicurezza in città

Presentata questa mattina una interrogazione a firma del Consigliere Emanuela Mori sul problema della sicurezza in città. Riceviamo e pubblichiamo l'intervento dell'esponente Pd di Perugia che chiede azioni concreti per evitare che si torni al passato, alla droga e alle guerre ta i clan stranieri. Sia,

°°°°°°

di Emanuela Mori *Consigliere comunale del Pd a Perugia

A distanza di tre anni e mezzo dall’avvio del mandato amministrativo, ritengo sia giunto il momento di chiedere conto al governo cittadino dell’impegno rispetto ad una problematica che mi è personalmente molto a cuore, ovvero quella della sicurezza nell’acropoli. Ho deciso di tornare sull’argomento poichè nelle ultime settimane si sono intensificati gli episodi di microcriminalità e vandalismo ai danni di diverse attività commerciali, a dimostrazione di quanto sia necessario e urgente un cambio di passo nella  gestione dell’attività di controllo in centro storico.

La sicurezza è stato uno dei temi cardine nella scorsa campagna elettorale per molti esponenti della maggioranza di governo della città, occupando un posto di rilievo anche all’interno delle linee programmatiche del Sindaco.Le testimonianze e le grida di allarme degli esercenti dell’acropoli che si sono trovati a subire spaccate e furti nelle proprie attività, anche ripetutamente, non devono rimanere del tutto inascoltate: appare evidente che l’impegno sin qui profuso, per quanto di competenza del Comune, non sia stato sufficiente a scongiurare il verificarsi di tali fatti criminosi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Mi auguro di ottenere risposte certe ed al tempo stesso di spronare il governo cittadino a porre in essere azioni concrete, al fine di restituire ai commercianti e a tutti coloro che frequentano per lavoro, per studio o per svago il nostro centro storico la giusta sicurezza e tranquillità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, due persone in mezzo alla strada tirano calci alle auto: ma uno dei due finisce al "tappeto" (le foto)

  • Doveva restare in quarantena, ma un camionista ha continuato a lavorare: poi il malore, era positivo al coronavirus

  • Coronavirus, la mappa del contagio in Umbria al 3 aprile: tutti i dati per comune

  • Coronavirus Umbria, il bollettino del 7 aprile: frenano ancora i contagi, sei nuovi decessi

  • Battuta di pesca illegale nelle acque del Trasimeno: sorpresi con 150 chili di carpe e multati per 4mila euro

  • Coronavirus, altre due vittime in Umbria: lutto a Perugia e Castiglione del Lago

Torna su
PerugiaToday è in caricamento