Prostituzione, c'è una "falla" nella rete blocca clienti

L'ordinanza del sindaco blinda, con tanto di multe da 450 euro a botta, le zone del sesso tradizionale in città, a San Sisto e Ponte San Giovanni, ma restano fuori il Pantano, Colle Umberto e Antognolla

La rete blocca-clienti delle lucciole che operano ancora su strade - tessuta con multe da 450 euro e controlli da parte di tutte le forze dell'ordine - fortemente riproposta dal sindaco Wladimiro Boccali rischia di avere un punto debole; una sorta di piccola oasi di tolleranza e che rischia di ampliare il proprio raggio.

Infatti, nelle zone vietate ai clienti - scatta il verbale anche solo contrattando con la lei fuori dall'auto - si concentrano le tradizionali vie del sesso a pagamento all'interno dei confini cittadini e nel quartiere città di Ponte San Giovanni: Settevalli, via Martiri dei Lager, via Sicilia, via Palermo,via Trasimeno Ovest, via Canali, via Piccolpasso, via Dottori, via Campo di Marte, via Mentana, via Caprera,zon stadio Curi, PIan di Massiano, via Firenze, via Fra Giovanni di Pian di Carpine, via Penna e via Dottori (Ponte San Giovanni: via Manzoni, via catanelli e via Adriatica).

Dalla lista è fuori una delle zone più difficili da controllare e dove le mafie albanesi, romene e nigeriane da decenni fanno soldi da rinvestire spesso nel mercato della droga: stiamo parlando della profonda area nord che attraverso Antognolla, Pantano, Colle Umberto.

Qui il metricio avviene dalla tarda mattinata fino al tardo pomeriggio. Oltre al mercato in sé è forte il rischio incidenti causati dalle auto che si fermano all'improvviso - per contrattare una prestazione - ai bordi della strada. Un reticolo di strade provinciali e locali che di fatto è zona franca rispetto alle super-multe. E ora, se non si corre ai ripari, al Pantano la prostituzione rischia di aumentare maggiormente sfruttando anche l' orario notturno nelle poche piazzole illuminate.   

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni Umbria, proclamati gli eletti in consiglio regionale: tutti i nuovi consiglieri, le biografie

  • Chiuso per 15 giorni il bar della droga, anche il Tar conferma

  • Beccato con la patente falsa, chiama la moglie e l'amico, ma anche loro hanno il documento contraffatto: denunciati in tre

  • Rischio microbiologico, lotto di Acqua Nepi richiamato dal Ministero della Salute

  • Investito mentre cammina in strada, grave 19enne: è in prognosi riservata

  • Muore a soli 42 anni dopo la caduta da un lettino dell'Ospedale: indagati medico e fisioterapista

Torna su
PerugiaToday è in caricamento