Gubbio, imprese evadono il fisco: sequestri per 740mila euro

Due imprese del settore edile e meccanico dell'eugubino vengono considerate inadempienti per il fisco poichè non hanno versato le ritenute ai lavoratori dipendenti e l'imposta sul Valore Aggiunto

Due imprese del settore edile e meccanico dell'eugubino sono state considerate inadempienti per il fisco poichè non hanno versato le ritenute ai lavoratori dipendenti e l'imposta sul Valore Aggiunto.

Così la Finanza della Tenenza di Gubbio hanno sequestrato 4 fabbricati, conti correnti bancari, obbligazioni ed un Fondo Pensione per un valore totale di 740mila euro.

“Le società eugubine – riferiscono i militari - avevano omesso di versare ritenute operate ai lavoratori dipendenti la somma complessiva di 230mila euro ed avevano omesso di versare l’Imposta sul Valore Aggiunto Dovuta per la somma complessiva di 510mila .

Il Comandante Provinciale, Tuzi sottolinea che: "!uesta ulteriore operazione, oltre a confermare l’unicità della Guardia di Finanza quale organo di polizia giudiziaria con competenze specialistiche, al contempo si inserisce perfettamente nelle linee strategiche d’azione del Corpo che si fondano su due direttrici principali, entrambe finalizzate all’aggressione dei patrimoni indebitamente accumulati e al recupero dei tributi evasi, sfruttando tutti gli strumenti normativi messi in campo dal nostro legislatore per combattere il pericoloso fenomeno dell’evasione fiscale”.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cresima e comunione insieme, l'arcivescovo cambia tutto: niente padrini e madrine per tre anni

  • Pizza a lievitazione naturale, ecco le migliori pizzerie di Perugia

  • Carrefour sbarca in Umbria: ecco quanti saranno i punti vendita

  • Documento Unico di Circolazione e bollo auto, cosa è cambiato nel 2020

  • Bambina di 12 anni all'ospedale per mal di pancia, ma è incinta

  • Omicidio Polizzi, libero il killer Menenti. Il fratello della vittima pubblica le foto del cadavere: "Ecco come lo ha ridotto"

Torna su
PerugiaToday è in caricamento