Follia per strada, per un anno prende a sassate i bus per farli fermare dove vuole lui: arrestato

Il 28enne è stato arrestato dalla polizia. Denunciato una marea di volte, ora è finito in manette

Pretendeva che tutti gli autobus si fermassero dove voleva lui. E per questo il 28enne li prendeva a sassate. E' andato avanti per quasi un anno. E ora la polizia di Perugia, dopo averlo denunciato più e più volte, lo ha arrestato. 

Per un anno prende a sassate i bus di linea. Ventenne pretendeva che tutti si fermassero alla sua piazzola 
Sale, scatena il delirio e blocca la corsa dell'autobus: 22enne denunciato
 

Il giovane italiano, spiega la Questura di Perugia, è stato più volte denunciato dalla Polizia per i danneggiamenti agli autobus, per interruzione di pubblico servizio e per ingiurie e minacce nei confronti dei conducenti. Al 28enne, non molto tempo fa, era stato notificato il provvedimento dell’Avviso Orale emesso dal Questore di Perugia per pericolosità sociale.

E adesso sono scattate le manette. La Procura della Repubblica di Perugia ha richiesto e ottenuto un’ordinanza di applicazione di misura cautelare per 3 mesi nei confronti del giovane, che è stato arrestato dai poliziotti della Volante per i reati di danneggiamento, lesioni personali aggravate, interruzione di un ufficio o servizio pubblico o di un servizio di pubblica necessità, resistenza a Pubblico Ufficiale, commessi da ottobre 2017 a giugno 2018.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Boato nella notte, salta in aria la vetrina del negozio di Acqua&Sapone di Madonna Alta

  • Pranzo della Comunione per 60 persone, ma nessuno paga il conto: nonno sotto processo

  • Schianto in galleria: grave una mamma, ferite lievi per i figli che viaggiavano con lei

  • Umbria, dal fiume Nera riemerge un cadavere: indagini in corso

  • Mariano Di Vaio, l'influencer-imprenditore che fattura milioni: nuova sede a Perugia

  • Incidente sulla E45, tir si ribalta e blocca la strada: un ferito, traffico bloccato

Torna su
PerugiaToday è in caricamento