Santa Maria degli Angeli, paga con soldi falsi: arrestato lombardo

I carabinieri di Santa Maria degli Angeli hanno messo le manette ad un 40enne lombardo per aver pagato in alcuni negozi della città con banconote false

Un uomo di 40 anni, lombardo, è stato arrestato ieri dai carabinieri di Assisi con l'accusa di detenzione e spendita di banconote false. Il soggetto, già noto all'autorità giudiziaria, ha smerciato due banconote da 100 euro in due negozi di Santa Maria degli Angeli per fare alcuni acquisti.

I negozianti si sono  accorti che i soldi erano falsi e hanno allertato immediatamente il 112. Nel frattempo l'uomo era in un altro negozio e stava cercando di piazzare un'altra banconota falsa sempre da 100 euro. I militari, così, lo hanno portato in caserma trovandogli indosso altri contanti contraffatti, da 100 e 50 euro, per un valore complessivo di 500 euro.


 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Insulti e botte tra genitori mentre aspettano il bus della gita dei figli, a processo in tre

  • Cronaca

    In manette spacciatore con protezione umanitaria, nel cellulare le prove della cessione di droga

  • Cronaca

    Operazione anti-droga dei Carabinieri, tanti giovanissimi nella rete: sequestrata serra di marijuana

  • Politica

    Elezioni, intervista a Romizi: "I miei 5 anni al servizio della città. Il futuro: merito, velocità e creatività"

I più letti della settimana

  • L'azienda fa il record di fatturato, il presidente regala ai dipendenti una crociera

  • Maltempo, carreggiata inondata: la strada tra Pila e Badiola diventa un torrente, auto bloccate

  • Prima il sì alla sposa, poi il grande gesto: medico di Perugia salva un 60enne

  • No alle dimissioni della Marini, malore per la Presidente: corsa all'ospedale di Pantalla

  • Inchiesta sanità, il consiglio regionale respinge le dimissioni di Catiuscia Marini

  • L'appello social per ritrovare Claudia: "E' uscita stamattina e non è rientrata, ecco la targa dell'auto"

Torna su
PerugiaToday è in caricamento