San Sisto, furti in serie per giorni: prese due ragazzine con ingegnoso apri-porta

L'occhio vigile di un cittadino ha permesso di prendere in tempo, prima di eventuali furti in serie, due ragazze che erano in possesso di un particolare strumento adatto per assaltare auto e appartamenti. La segnalazione ha permesso agli agenti della Volante di fermare le due in zona San Sisto. Da giorni la Questura registrava nel quartiere le denunce di furti in abitazione ma anche nei garage dei condomini. 

In via Pergolesi è scattato il fermo delle ragazze sospette: si tratta di due rom, residenti a Roma in un campo per l’accoglienza dei nomadi, una minore e l’altra appena maggiorenne, con una lunga lista di furti e altri reati contro il patrimonio alle spalle. 

"Dalla perquisizione - hanno spiegato gli agenti della Volante nel verbale - è emerso che possedevano entrambe un pezzo curvo di plastica, ricavato da un flacone di detersivo, idoneo a scorrere tra lo stipite e la porta; questa semplice operazione ne può consentire l’apertura se è non serrata a più mandate.

Le giovani sono state quindi denunciate alla Procura ordinaria e a quella per minorenni. La più giovane è stata affidata ad una struttura di accoglienza; l’altra è stata munita del divieto di ritorno a Perugia per tre anni con Foglio di Via Obbligatorio emesso dal Questore Francesco Messina.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nessuno vuole più indossare la toga? Esame da avvocato, domande al minimo storico

  • Muore a 39 anni schiacciato dal trattore, inutili i soccorsi

  • Umbria, colpito da infarto in banca: infermiere e vigile del fuoco fuori servizio gli salvano la vita

  • Cadavere in un canale, sul posto Carabinieri e Vigili del fuoco

  • Travolto e ucciso da un'auto in superstrada: Fabrizio muore a 45 anni

  • Albero crolla e si abbatte su una casa e su un'auto

Torna su
PerugiaToday è in caricamento