San Martino in Colle: vandali distruggono il cimitero nella notte

Atti di vandalismo durante la scorsa notte al cimitereo di San Martino in Colle. Sul fatto indagano la squadra mobile della Polizia ed i carabinieri di Perugia

Durante la scorsa notte, alcuni vandali hanno pensato di entrare nel cimitero di San Martino in Colle e hanno pensato di rovinare e ditruggere alcune delle strutture del campo santo. Su alcuni monumenti sono state ritrovate addirittura delle tracce di sangue che evidenziano il fatto che alcune tombe sono state profanate.

Sul brutto gesto indaga la Squadra Mobile della Questura di Perugia, ma al momento non ci sono indizi necessari per seguire un qualche pista o un qualsiasi movente. Inoltre, sono stati gettati vasi di fiori per terra e molte delle suppellettili delle lapidi sono stati distrutti. La polizia scientifica ha proceduto con i rilievi del caso.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le perizie dovranno stabilire l'origine del sangue rinvenuto sul posto e l’attribuzione delle impronte, sperando che i soggetti risultino in qualche modo schedati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Concorso pubblico, 2133 assunzioni a tempo pieno e indeterminato: il bando

  • Coronavirus, la Usl Umbria 2: "Quattro nuovi casi di positività", tamponi ai familiari

  • Umbria, tragedia a Terni: trovati morti a 15 e 16 anni, indagini in corso

  • Umbria, adolescenti trovati morti: uomo in carcere. Il cocktail micidiale di sciroppo e psicofarmaci

  • Temptation Island, la coppia perugina è già sul punto di scoppiare. Alessandro furioso, Sofia si rilassa tra carezze e balli bollenti

  • Non rispetta le norme anti Covid-19, multato parrucchiere e negozio chiuso

Torna su
PerugiaToday è in caricamento