San Giustino, costringevano donne a prostituirsi: arrestati

Nell'abito dell'esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare del Gip di Treviso, due albanesi sono stati arrestati a San Giustino, nei pressi di Città di castelllo

Vasta operazione tra Veneto e Umbria per contrastare il traffico di droga e la prostituzione. Due cittadini albanesi sono stati arrestati a San Giustino, vicino Città di castello.

Si trattadi T.E. e T.T. e facevano parte di un'organizzazione criminale che usava armi e minacciare le donne a prostituirsi e i clienti tossicodipendenti a pagare i debiti accumulati.

Gli indagati sono accusati di traffico di armi, traffico di sostanze stupefacenti, favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione.

 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ospedale di Perugia in lutto, è morta Giampiera Bistarelli: "Ha dato a tutti noi una grande lezione di vita"

  • Le aziende che assumono. La perugina Barton cerca nuovi agenti: ecco come candidarsi

  • Aeroporto, volo Ryanair Perugia-Malta confermato per tutto l'inverno

  • Commercialista infedele, spariscono 500mila euro di tasse e i clienti finiscono nei guai con il Fisco

  • Anziana morta, il figlio l'ha vegliata per 16 giorni

  • Maltempo, decine di interventi dopo il temporale della notte: le zone più colpite

Torna su
PerugiaToday è in caricamento