Rosetti chiama la Corte dei Conti: "No al gettone di presenza a Camicia: ha lavorato solo 16 minuti"

Il Movimento 5 Stelle denuncia la durata della presenza in commissione del consigliere Camicia. Quest'ultimo risponde per le rime: "I miei 5 minuti sono di qualità..."

E' di nuovo bufera e guerra dura tra il capogruppo del Movimento 5 Stelle Cristina Rosetti e il capogruppo dei fittiani Carmine Camicia. I due esponenti politici sono soliti confrontarsi aspramente durante consigli comunali e commissioni.  Ma stavolta si è arrivati alle carte-denunce inviate direttamente alla Corte dei Conti e ai dirigenti del Comune per evitare che venga pagato un gettone di presenza al consigliere Camicia perche, secondo il Movimento 5 Stelle, sarebbe stato presente solo 16 minuti alla riunione di commissione. 

Scrive la Rosetti: "Quindi, quasi a fine commissione, si presenta il Consigliere Camicia, che firma l'ingresso alle 12.20, per apporre la firma d'uscita alle 12.36. E per questa sua presenza, di poco più di un quarto d'ora, i cittadini di Perugia dovranno sborsare 116 euro lordi e con tutta probabilità il rimborso spese benzina".

Subito dopo il Movimento 5 Stelle ha avvisato - dando copia anche ai media - i vertici del Comune e la Corte dei Conti: "In qualità di Presidente del Gruppo Consiliare M5S presso il Comune di Perugia, è a diffidare codesto Ente dal liquidare gettoni di presenza ai consiglieri comunali quando la partecipazione degli stessi a sedute del Consiglio e delle Commissioni non possa considerarsi effettiva. Si veda il verbale in oggetto, in cui la presenza del Consigliere Carmine Camicia ha avuto la durata di 16 minuti. Non ritenendo rilevante nel caso di specie il fatto che lo stesso abbia partecipato al voto in quanto sarebbe come avallare comportamenti elusivi della legge. Si diffida altresì dal continuare a liquidare somme per rimborsi spese di viaggio, in quanto non spettanti, a soggetti che vivono all'interno del perimetro geografico della città di Perugia, come è il caso del Consigliere Camicia. Si invita infine al recupero delle spese illegittimamente liquidate".

L'attacco a Camicia da parte dei grillini arriva anche sui rimborsi benzina per recarsi in consiglio comunale: alcuni consiglieri, dopo le polemiche, hanno rinunciato a questa possibilità concessa ai consiglieri comunali.

"Il Consigliere di maggioranza Camicia - ha scritto la Rosetti - ha infatti già richiesto ed ottenuto il rimborso delle predette spese per una somma complessiva di oltre 940 euro, per i mesi gennaio-luglio 2016. I chilometri, andata e ritorno dall'abitazione, sita nel Comune di Perugia (non fuori dei confini del capoluogo) per recarsi alle sedute delle commissioni, consigli e conferenze dei capigruppo è di circa 19 chilometri. Una sommetta non indifferente che farebbe gola a qualsiasi lavoratore, soprattutto i precari e sottopagati e sempre più poveri, ma che rimane un privilegio anacronistico, e secondo il M5S illegittimo, della "vecchia" politica. Già nel 2014, subito dopo l'insediamento, avevamo proposto di eliminare tale privilegio, ma ovviamente l'atto fu bocciato". 

Carmine Camicia, raggiunto telefonicamente da Perugiatoday.it, ha risposto per le rime alla rivale del Movimento 5 Stelle. "Io in 5 minuti di mio intervento ho fatto di più del consigliere Rosetti che in 4 ore non è riuscita a portare a casa il suo emendamento in fatto di regolamento per la gestione degli impianti sportivi. I miei 5 minuti sono stati di qualità dato che hanno stravolto il voto e fatto respingere l'emendamento della Rosetti. E' la qualità che fa la differenza...". 

E sui rimborsi benzina? "Alla Rosetti dite che sono previsti dal Comune. E io impiego quelle risorse per il progetto cuore del Comune di Perugia facendo trasferte di aggiornamento per le quali non chiedo una lira".
 

VERBALE PRIMA COMMISSIONE 18 OTTOBRE 2016-2

DETERMINAZIONE RIMBORSI SPESE BENZINA GENNAIO-LUGLIO 2016-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si perde nella palude per inseguire un animale, cane salvato dai vigili del fuoco

  • "Mi ha ridotto così divertendosi": Caterina denunciando tutto è riemersa dall'abisso: massacrata ma viva

  • Gualdo e comuni limitrofi, sale la preoccupazione per i furti: mezzo sospetto, scatta il tam-tam

  • Scontro tra bus e auto, un ferito a Todi

  • Frontale tra due autovetture, feriti una mamma e i figli

  • Malattie sessualmente trasmissibili e psoriasi, dermatologi a Perugia: "In aumento i casi, tutti i rischi"

Torna su
PerugiaToday è in caricamento