Maxi rissa nel parcheggio dello stadio Curi, Daspo per nove ultrà del Palermo

Tifosi violenti stanati dalla Digos di Perugia e quella di Palermo: addio calcio fino a 8 anni

E tanti saluti alle partite di calcio per i prossimi anni. Scattano i Daspo. Il Questore di Perugia ha disposto il divieto di accesso in luoghi in cui si svolgono manifestazioni sportive a carico di 9 tifosi del Palermo dopo la rissa nel parcheggio dello stadio Curi prima della partita Perugia-Palermo del 17 febbraio. Tutti i tifosi violenti, grazie alle indagini delle Digos di Perugia e Palermo, sono stati identificati e denunciati. Per la cronaca: la rissa, come spiegato dalla polizia, è esplosa tra appartenenti alla medesima tifoseria, quella siciliana. Ad incastrarli anche le immagini di videosorveglianza dello stadio.

Individuate le responsabilità dei tifosi palermitani nella rissa, sono stati sottoposti al Daspo per la durata di 1 anno coloro che non avevano mai tenuto condotte pericolose, e di anni 5 ed 8 per quei soggetti che hanno reiterato comportamenti violenti.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Senato assume personale, il concorso: primo stipendio da 1.726 euro al mese

  • Umbria, tragico schianto in moto: Francesco muore nell'incidente

  • Quando Cicciolina girava per il centro di Perugia mostrando le sue grazie ai passanti

  • Family Day Perugia, il cattolico Fora non firma il manifesto e accusa: "Chi sta con Salvini non può dirsi cristiano"

  • Tragedia nel bosco, muore cacciatore: inutili i soccorsi

  • Paura sul raccordo Perugia-Bettolle, anziano a piedi nella galleria tra San Faustino e Madonna Alta

Torna su
PerugiaToday è in caricamento