Chiuso il cerchio sulla guerriglia in centro storico nel 2012: presi i capi-clan latitanti

I due erano scappati in Albania dopo la rissa e poi erano rientrati proprio in questi giorni sperando di riuscire a mettere nuovamente in piedi un traffico di sostanze stupefacenti

Si chiude il cerchio sul clan degli albanesi che nella tragica notte dell'8 maggio 2012, furono protagonisti di una vera e propria guerriglia urbana con tanto di accoltellamento in pieno centro storico e cittadini costretti a rifugiarsi nei locali notturni. Fu una delle notti piú brutte per Perugia che perse la faccia e il controllo del proprio centro storico. Lo scontro fu tra clan dello spaccio, i primi di origine albanese, mentre i secondi tunisini, quest'ultimi quasi tutti assicurati alla giustizia.

Di quelli appartenenti, però, al primo clan solo una parte fu identificata. Alcuni di loro dopo la mega-rissa fuggirono dall'Italia. Quasi tre anni dopo i Carabinieri hanno ritrovato la pista giusta per risalire al gruppo degli albanesi, grazie ad alcuni controlli a Castel del Piano. A cambiare le carte in tavola un appartamento finito nel mirino dell'Arma, dove sono stati scovati due latitanti. Immediato il blitz e l'arresto dei malviventi.

LE INDAGINI SUBITO DOPO LA RISSA

I due erano scappati in Albania dopo la rissa e poi erano rientrati proprio in questi giorni sperando di ripartire con il traffico della droga sul capoluogo. La ricerca degli autori della rissa non si era mai interrotta, tanto che i Carabinieri avevano messo in piedi una indagine anche in Albania. I due facevano parte della spedizione punitiva contro i rivali tunisini. Per loro l' accusa é di tentato omicidio. Negli scontri fu accoltellato un tunisino che poi si è salvato dopo una lunga degenza in Ospedale. Nei mesi scorsi furono arrestati altri due componenti del clan che ora sono già in libertà, tanto da essere indagati dai carabinieri per altri reati. Le impronte digitali sono state fondamentali per ingabbiare i due ultimi latitanti che avevano documenti falsi con i quali sono riusciti in questi anni sempre a farla franca.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nessuno vuole più indossare la toga? Esame da avvocato, domande al minimo storico

  • Muore a 39 anni schiacciato dal trattore, inutili i soccorsi

  • Umbria, colpito da infarto in banca: infermiere e vigile del fuoco fuori servizio gli salvano la vita

  • Cadavere in un canale, sul posto Carabinieri e Vigili del fuoco

  • Albero crolla e si abbatte su una casa e su un'auto

  • Travolto e ucciso da un'auto in superstrada: Fabrizio muore a 45 anni

Torna su
PerugiaToday è in caricamento