Mai ricevuto il risarcimento per trasfusioni con sangue infetto, il Tar ordina al Ministero di pagare

Non sono bastate due sentenze civili, serve anche il pronunciamento dei giudici amministrativi per ottenere giustizia e rimborso

Il risarcimento per le malattie contratte dopo una trasfusione con sangue infetto sono state stabilite dalle sentenze, ma il Ministero della Salute omette di pagare, costringendo il cittadino a rivolgersi al Tribunale amministrativo regionale per ottenere il rimborso.

Una persona danneggiata da emotrasfusioni, assistita dall’avvocato Maurizio Lorenzini, ha fatto ricorso al Tar “per l'ottemperanza del giudicato formatosi sulla sentenza … della Corte d’Appello di Perugia … con la quale il Ministero della Salute è stato condannato a pagare in favore di … la somma di 122.531,50 euro e di … la somma di 35.000,00 ciascuno, oltre interessi dalla data di pubblicazione della sentenza sino al saldo, quale risarcimento danni per le patologie contratte in seguito all’utilizzo di farmaci emoderivati” oltre al “pagamento di una somma di denaro a titolo di indennità di mora” per il ritardo nel pagamento.

I giudici amministrativi hanno accolto il ricorso e ordinato “al Ministero della Salute, in esecuzione della sentenza … della Corte d’Appello di Perugia, di disporre il pagamento in favore degli odierni ricorrenti, della complessiva somma di 192.531,5, unitamente al pagamento degli interessi legali dalla data di deposito della presente sentenza sino al soddisfo, nel termine di sessanta giorni dalla notifica della presente sentenza” oltre al pagamento di un'ulteriore somma, pari agli interessi legali sulle somme dovute e non ancora corrisposte”, individuando un commissario ad acta per provvedere “all’integrale esecuzione della menzionata sentenza in luogo e vece dell’Amministrazione inadempiente”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo, decine di interventi dopo il temporale della notte: le zone più colpite

  • Anziana morta, il figlio l'ha vegliata per 16 giorni

  • Via Sicilia, malore nella notte in un appartamento: muore 40enne, indagano le forze dell'ordine

  • Brucia le stoppie e viene indagato, ma l'imputato chiede a giudice e avvocato perché è sotto processo

  • Neonata prigioniera dell'auto parcheggiata sotto il sole, salvata dai vigili del fuoco

  • Previsioni meteo in Umbria: torna la pioggia, calo delle temperature fino ad otto gradi

Torna su
PerugiaToday è in caricamento