Pericoloso spacciatore esce dalla galera per fine pena e si ritrova in un Cie per il rimpatrio

Nel pomeriggio del 25 agosto il personale dell’Ufficio Immigrazione ha prelevato dal Carcere di Spoleto il cittadino tunisino A. C., 40 anni, scarcerato per fine pena

La cacciata. Nel pomeriggio del 25 agosto il personale dell’Ufficio Immigrazione della Questura di Perugia ha prelevato dal Carcere di Spoleto il cittadino tunisino A. C. , 40 anni,  scarcerato per fine pena.

L’uomo era dietro le sbarre dal 19 marzo scorso per reati in materia di stupefacenti e reati contro il patrimonio e sprovvisto di regolare permesso di soggiorno. Nei suoi confronti è stato quindi emesso dal Prefetto di Perugia un provvedimento di espulsione dal territorio nazionale. Ad attenderlo fuori dal carcere c’erano gli agenti di Polizia che lo hanno accompagnato presso il CIE di Roma Ponte Galeria, in attesa di rimpatrio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nessuno vuole più indossare la toga? Esame da avvocato, domande al minimo storico

  • Muore a 39 anni schiacciato dal trattore, inutili i soccorsi

  • "Mi ha ridotto così divertendosi": Caterina denunciando tutto è riemersa dall'abisso: massacrata ma viva

  • Umbria, colpito da infarto in banca: infermiere e vigile del fuoco fuori servizio gli salvano la vita

  • Cadavere in un canale, sul posto Carabinieri e Vigili del fuoco

  • Ingegneri, architetti, scienziate e statistici: i laureati che mancheranno nei prossimi anni

Torna su
PerugiaToday è in caricamento