Pericoloso spacciatore esce dalla galera per fine pena e si ritrova in un Cie per il rimpatrio

Nel pomeriggio del 25 agosto il personale dell’Ufficio Immigrazione ha prelevato dal Carcere di Spoleto il cittadino tunisino A. C., 40 anni, scarcerato per fine pena

La cacciata. Nel pomeriggio del 25 agosto il personale dell’Ufficio Immigrazione della Questura di Perugia ha prelevato dal Carcere di Spoleto il cittadino tunisino A. C. , 40 anni,  scarcerato per fine pena.

L’uomo era dietro le sbarre dal 19 marzo scorso per reati in materia di stupefacenti e reati contro il patrimonio e sprovvisto di regolare permesso di soggiorno. Nei suoi confronti è stato quindi emesso dal Prefetto di Perugia un provvedimento di espulsione dal territorio nazionale. Ad attenderlo fuori dal carcere c’erano gli agenti di Polizia che lo hanno accompagnato presso il CIE di Roma Ponte Galeria, in attesa di rimpatrio.

Potrebbe interessarti

  • Laghi dell'Umbria, quelli balneabili e quelli dove godersi la natura

  • Casa in disordine, addio: ecco le tecniche per imparare a mantenere tutto a posto

  • Infarto, quando si presenta e come intervenire

  • La passione per il vino porta David e Victoria Beckham in Umbria

I più letti della settimana

  • Travolta da un'onda e sbattuta contro lo scoglio: Sofia muore a 22 anni

  • Perugia, tragedia lungo la strada: inutili i soccorsi, muore a 48 anni

  • Don Matteo torna a Spoleto e gli albergatori chiedono il conto al Comune

  • Perugia, trovato morto in casa con la gola tagliata: indagini in corso

  • Magione, incidente stradale tra tre auto a Montebuono: due feriti

  • La favola di Ferragosto: mamma Cristina e il piccolo Lorenzo più forti delle complicazioni

Torna su
PerugiaToday è in caricamento