Al via il rilancio dell'Aeroporto dell'Umbria: voli per Tel Aviv, Olbia e Monastir

Dopo la notizia della concessione ventennale a Sase, l'azienda ha immediatamente messo in atto il piano di rilancio dell'aeroporto "San Francesco d'Assisi". Tante novità e nuovi collegamenti. Aperte le trattative anche per Tirana

Siglata la concessione ventennale a Sase, adesso si passa al rilancio dell’aeroporto “San Francesco d’Assisi”. Già pronta le novità per la stagione estiva 2014. Come già noto dal primo luglio sarà attivo il volo Ryanair Perugia - Dusseldorf Weeze, destinazione strategica perché posta al confine tra Germania e Olanda a pochi chilometri da città quali, appunto, Dusseldorf e Colonia.

Novità anche per quanto riguarda la programmazione Charter, il Tour Operator InViaggi ha infatti lanciato il nuovo collegamento con le bellissime spiagge della Costa Tunisina. Un volo a settimana quindi per Monastir operato dalla compagnia Tunisair. Nei prossimi giorni si attende inoltre l’ufficializzazione del collegamento da/per Tel Aviv, che sarà gestito da Israir ed operato con propri aeromobili.

Confermato anche dal Tour Operator TOURGEST il collegamento con Olbia a partire da fine Giugno, con un aeromobile da 50 posti. Si volerà ogni venerdì e domenica. Infine continuano le trattative per la riattivazione del volo su Tirana, interrotto dallo scorso Novembre a causa del fallimento della compagnia albanese Belleair. 

I biglietti di viaggio per Duisburg, Essen, Utrecht, Eindhoven ed Amsterdam sono comunque  già in vendita su www.ryanair.com, a partire da € 26.99 (a tratta, tasse incluse).

Il rilancio dell’ l’Aeroporto Internazionale dell’Umbria - Perugia si inserisce nel riassetto complessivo del Piano Nazionale degli Aeroporti che il Ministro Lupi ha promosso e che dovrebbe essere prossimo alla sua definitiva approvazione. Con questo riassetto potrebbe inoltre essere possibile un nuovo volo per lo scalo di Milano  - Linate

Lo schema di concessione siglato dalle parti consente finalmente a SASE SpA di sanare una condizione di incertezza. La società ha deciso di seguire il modello già adottato per il rilascio delle concessioni di Parma e Cuneo, un atto aggiuntivo è stato stipulato da ENAC e SASE SpA, atto che definisce i parametri della gestione stessa, che prevede una verifica periodica di adeguati livelli di capitalizzazione e la verifica, al quarto anno dalla sigla della concessione, del sostanziale equilibrio economico-finanziario della Società.

Con la concessione ventennale appena conseguita, SASE SpA potrà finalmente siglare accordi commerciali a lungo termine e valorizzare appieno le infrastrutture aeroportuali completate nell’ambito del progetto per le celebrazioni per i 150 Anni dell’Unità d’Italia e pienamente operative da oltre 30 mesi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, purtroppo altre 3 persone decedute negli ospedali di Foligno, Pantalla e Terni. Sono 24 in Umbria

  • L'Umbria apre tutte le sue bocche di fuoco contro il virus: test rapidi, 2mila tamponi al giorno e 25mila controlli mirati

  • Coronavirus, dalla spesa alle scarpe: le risposte dell'Istituto superiore di sanità sul contagio

  • Coronavirus, bollettino regionale del 29 marzo: 1023 contagiati, cresce il numero dei guariti, 'solo' in 46 in terapia intensiva

  • Coronavirus, bollettino medico del 26 marzo: in Umbria 20 morti, 802 contagiati e 12 clinicamente guariti

  • Coronavirus, quando finirà l'emergenza? Le previsioni per l'Umbria

Torna su
PerugiaToday è in caricamento