Discarica a cielo aperto nel campo rom, interviene la Polizia: sanzioni da 600 euro e ordine di ripulire

Trovati in frigorifero, un pezzo di motore di auto e altri rifiuti non pericolosi, in due nei guai

Una discarica a cielo aperto con un frigorifero, lamine in ferro, lana di vetro e altri oggetti è stata rinvenuta dal personale del Commissariato di Assisi e da agenti del Reparto prevenzione crimine, a Bastiola. Due persone sono state sanzionate per abbandono di rifiuti non pericolosi.

I poliziotti sono intervenuti alcuni giorni fa in un’area pubblica che si trova dietro un supermercato e dove stazionano spesso nomadi con camper e roulotte, trovando due persone e diversi rifiuti abbandonati. Nello specifico un frigorifero, delle lamine di ferro per lavori edili e coperture, il volano di un’autovettura, un bidone per olio pieno di rifiuti di vario genere e diversi rotoli di lana di vetro per coibentazione.

Le due persone hanno riconosciuto la proprietà dei rifiuti e, oltre alla sanzione di 600 euro, si sono impegnati a rimuovere gli stessi e ripristinare i luoghi.

Potrebbe interessarti

  • Occhio ai falsi amici della dieta: i cibi insospettabili che non fanno dimagrire

  • Casa in disordine, addio: ecco le tecniche per imparare a mantenere tutto a posto

  • La passione per il vino porta David e Victoria Beckham in Umbria

  • Grande Fratello 2019, la vincitrice Martina Nasoni: "Dovrò operarmi di nuovo al cuore"

I più letti della settimana

  • Perugia, trovato morto in casa con la gola tagliata: indagini in corso

  • Umbria, trovato cadavere in un campo: indaga la polizia scientifica

  • Maltempo in provincia di Perugia, alberi in fiamme, tante cadute, incendi boschivi: i comuni più colpiti

  • Tragico incidente a Castiglione del Lago, schianto tra una moto e un camion: Luca muore a 37 anni

  • Nomine & Poltrone - Concorso per presidi, ecco i nomi dei 37 nuovi dirigenti scolastici in Umbria

  • Terremoti, il sismologo Padre Martino in Cina: "Fratture di faglie conseguenti a trivellazioni e nucleare"

Torna su
PerugiaToday è in caricamento