Dal Giappone alla città di Santa Rita: super ricercatori studiano come affrontare l'emergenza terremoto

Esperti e ricercatori giapponesi nei vari ambiti sono stati ricevuti a Cascia per analizzare e comprendere l’organizzazione e la gestione dell’emergenza legata alle calamità naturali in Italia

Cascia

Esperti e ricercatori giapponesi nei vari ambiti sono stati ricevuti a Cascia dagli assessori Monica Del Piano e Piero Reali per analizzare e comprendere l’organizzazione e la gestione dell’emergenza legata alle calamità naturali in Italia.

Se infatti il Paese del Sol Levante è all’avanguardia sul fronte delle costruzioni antisismiche, ben diversa è la situazione quando si parla di affrontare i giorni immediatamente successivi agli eventi calamitosi.

La delegazione nipponica era composta dal professor Hanzawa (esperto in medicina d’emergenza), dal dottor Mizutani (ricercatore dell’Università di Kioto, esperto di dinamiche per il miglioramento degli sfollati), dalla professoressa Sugimoto (Università di Kyushu, addetta alla prevenzione e gestione dei disastri ambientali)  e dalla professoressa Kitagawa (ricercatrice dell’Università di Kyushu).

“Gli ospiti – dichiara l’assessore Monica Del Piano – hanno spiegato come in Giappone non esista un’organizzazione in grado di alleviare, quanto più possibile, alle popolazioni colpite da calamità naturali le problematiche immediate”.

E’ carente infatti un sistema che veda coinvolte in maniera organica istituzioni pubbliche, protezione civile, vigili del fuoco, volontariato e forze dell’ordine. Sono rimasti colpiti da come nel nostro Paese, già nelle ore immediatamente successive al terremoto, si è in grado di allestire tendopoli per accogliere gli sfollati”.

La delegazione ha quindi studiato le modalità con cui le istituzioni italiane intervengono a favore delle popolazioni colpite dalle calamità naturali. Con l’occasione, gli ospiti giapponesi hanno visitato le scuole, gli ambulatori ospedalieri e il santuario di Santa Rita.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni regionali Umbria, il sondaggio: scegli e vota il tuo Presidente e il partito o lista o movimento

  • Nuovo concorso pubblico: 616 posti a tempo indeterminato, basta la licenza media

  • Elezioni regionali, nuovo sondaggio sull'Umbria: Tesei avanti su Bianconi, la forbice e il numero degli indecisi

  • Università di Perugia, premio alla miglior tesi di laurea: ecco la vincitrice

  • La Cena degli Sconosciuti arriva a Perugia: come funziona

  • Cancella la striscia continua con pennello e vernice: "Ero stanco di fare il giro lungo per rientrare a casa"

Torna su
PerugiaToday è in caricamento