Tentano di rapinare Massimo Porena, non si scompone e chiama il 112

Atto sicuramente di grande coraggio quello del professor Porena che vedendo due uomini armati nel suo studio ha deciso di allertare le forze dell'ordine, senza dare il minimo cenno di preoccupazione

Li ha visti arrivare nel suo studio. Lui non si è scomposto. Ha semplicemente chiamato i carabinieri, mettendo in fuga i due rapinatori. Gli uomini erano infatti armati. Protagonista della vicenda, come riporta La Nazione Umbria, il professor Massimo Porena, celebre urologo umbro.

Il tutto è accaduto ieri – 29 gennaio – alle 19, nel suo studio di via Eugubina, mentre il medico stava visitando i suoi pazienti. In base alla ricostruzione, alla quale, hanno dato conferma anche i carabinieri, sembra che uno fosse armato di pistola  e l’altro di un taglierino. Entrambi con il volto coperto da un passamontagna e con l’accento straniero.

Non si è però scomposto il celebre urologo che davanti alle loro richieste ha preso il telefono chiamando il 112. I due, impauriti dalla sua reazione, hanno deciso di scappare. Dopo pochi minuti sono arrivati sul posto i carabinieri che adesso sono alla caccia dei rapinatori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, la Regione conferma un caso sospetto in Umbria, una persona in isolamento

  • Bollettino medico Coronavirus: "Nessun contagio in Umbria ad oggi". Si decide su scuole ed eventi

  • Coronavirus, caso sospetto donna ricoverata in isolamento a Perugia: i risultati del primo test

  • Coronavirus, sospetto contagio in Umbria: donna in isolamento all'Ospedale di Perugia, i risultati tra 24 ore

  • Coronavirus, l'Asl di Lodi segnala la presenza di una donna a rischio in Altotevere: "Non ha sintomi, ed ha lasciato l'Umbria"

  • Coronavirus, due tamponi positivi in Umbria. La Regione: "Casi d'importazione, non rinconducibili a focolai locali"

Torna su
PerugiaToday è in caricamento