L'odissea di un giovane umbro, con la scusa di una sigaretta lo rapinano e lo sbattono a terra

I fatti si sono verificati a Bologna. Vittima un giovane 21enne di Orvieto, rapinato nella notte tra il 3 e il 4 aprile. I suoi aggressori sono stati arrestati

Immagine d'archivio

Bruttissima avventura per un giovane umbro di 21 anni, originario di Orvieto, vittima di una rapina avvenuta a cavallo tra il 3 e il 4 aprile a Bologna. E' quasi l'una di notte quando, nei pressi di viale Pietramellara della città bolognese, due giovani si avvicinano al 21enne con la scusa di una sigaretta. Uno dei due avrebbe poi infilato una mano nella giacca del malcapitato mentre l'altro faceva da palo. Da lì è nata la colluttazione: il giovane è stato scaraventato a terra, rapinato di portafogli e cellulare. Ma il 21enne, nonostante la fuga dei due, è riuscito a chiedere aiuto e gli agenti della Volante sono riusciti a bloccarli e ad arrestarli. Si tratta di due ragazzi stranieri, poco più grandi della vittima, rintracciati a non molta distanza dal fattaccio. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo, decine di interventi dopo il temporale della notte: le zone più colpite

  • Anziana morta, il figlio l'ha vegliata per 16 giorni

  • Schianto lungo l'Apecchiese tra auto e moto, è morto il centauro portato in elicottero all'ospedale

  • Accoltellato per difendere la commessa dal rapinatore, è grave dopo l'aggressione al supermercato

  • Minorenne, incensurato e italianissimo: nello zaino tre chili di marijuana, arresto in centro a Perugia

  • Neonata prigioniera dell'auto parcheggiata sotto il sole, salvata dai vigili del fuoco

Torna su
PerugiaToday è in caricamento