Rapina alla Coop di Umbertide di Via Morandi: presi i due ladri

Dopo la segnalazione a notte fonda di un dipendente del supermercato, i carabinieri di Umbertide hanno arrestato due stranieri per aver tentato di rapinare la Coop di Via Morandi

Hanno tentato di mettere a segno un furto al Supermercato Coop di Via Morandi ad Umbertide, ma sono stati sorpresi dai Carabinieri, grazie alla segnalazione di un dipendente, intorno alle 03.30 circa di mercoledì notte, che ha allertato la centrale operativa della Compagnia dei carabinieri di Città di Castello poiché era scattato l’allarme antintrusione.

Sul posto si è immediatamente portata una pattuglia dell’aliquota radiomobile che si è subito resa conto che qualcosa non andava, considerato che una porta laterale era soltanto accostata. Entrati all’interno, i Carabinieri hanno notato due giovani che, dopo aver forzato una vetrina, stavano asportando varie macchine fotografiche digitali e materiale informatico.

Alla vista delle forze dell'ordine, i due malviventi si sono dati ad una fuga tra gli scaffali del negozio. Uno dei due, un sudamericano di 20 anni residente ad Umbertide, è stato raggiunto e bloccato. Nel tentativo di fuggire il ladro non ha esitato ad ingaggiare una violenta colluttazione con il Carabiniere che lo inseguiva: il giovane ha avuto la peggio ed è stato ammanettato ed arrestato.

Il complice, invece, è riuscito a raggiungere un’uscita di sicurezza facendo poi perdere le tracce per le strade circostanti. La sua fuga però è durata solo qualche ora. I militari del Nucleo Operativo della Compagnia tifernate, al termine di un’indagine lampo, sono riusciti ad identificarlo. Anch’egli sudamericano di circa 20 anni, è stato rintracciato in un’abitazione di Umbertide occupata da alcuni connazionali. Il ragazzo è stato così condotto in caserma dove ha offerto una confessione.

Entrambi i giovani, fino ad oggi sconosciuti alle Forze dell’Ordine, sono in possesso di permesso di soggiorno, ma il reato di cui dovranno rispondere è ben più grave di quello che immaginavano: sono accusati di concorso in rapina e non di furto aggravato, per aver opposto violenta resistenza all’arresto.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, la Regione conferma un caso sospetto in Umbria, una persona in isolamento

  • Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere: sintomi, contagio, la malattia e la prevenzione

  • Coronavirus, caso sospetto donna ricoverata in isolamento a Perugia: i risultati del primo test

  • Coronavirus, sospetto contagio in Umbria: donna in isolamento all'Ospedale di Perugia, i risultati tra 24 ore

  • Coronavirus, l'Asl di Lodi segnala la presenza di una donna a rischio in Altotevere: "Non ha sintomi, ed ha lasciato l'Umbria"

  • Bollettino medico Coronavirus: "Nessun contagio in Umbria ad oggi". Si decide su scuole ed eventi

Torna su
PerugiaToday è in caricamento