Sicurezza, la Questura rimpatria altri due stranieri

Accompagnati al C.I.E. altri due tunisini scarcerati, a margine dell'attività di rimpatrio degli stranieri detenuti, da parte degli uomini della Questura della città di Perugia

Questura di Perugia

L’Ufficio Immigrazione della Questura di Perugia continua, anche nel periodo natalizio, l'attività finalizzata concentrata sul rimpatrio degli stranieri detenuti che, all’atto della scarcerazione, non hanno i requisiti per rimanere nel Territorio Nazionale.
 
Nei giorni scorsi altri due tunisini, appena  scarcerati  sono stati  scortati ad un C.I.E. per essere rimpatriati nei prossimi giorni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In particolare D. K. del ’67 proprio la vigilia di Natale, aveva finito di scontare presso il Carcere di Capanne la sua pena ad un anno ed otto mesi. L'uomo era clandestino in Italia dal 1988 e ha commesso reati a Milano, Bolzano e Varese.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Assembramenti e risse in centro e Fontivegge, ordinanza Romizi: chiusura anticipata locali e obbligo mascherine

  • Coronavirus in Umbria, la mappa del contagio al 19 maggio: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus e movida violenta a Castel del Piano, in venti ubriachi al bar e scoppia la rissa: quattro arresti

  • Contrordine da Roma, dalle 13 siamo una regione a rischio basso, quindi virtuosa. Ora nel mirino: la Valle d'Aosta

  • Centro storico, assembramenti notturni in piazza Danti e in piazza IV Novembre: è polemica

  • Continua la campagna anti-Umbria sui contagi, ma il bollettino smentisce tutti: zero contagiati anche oggi, zero morti

Torna su
PerugiaToday è in caricamento