Bottigliate, risse e un accoltellamento: il Questore di Perugia sospende licenza per 15 giorni a discoteca

I fatti, secondo la Polizia, sono avvenuti sia fuori che dentro il locale. Le vittime hanno riportato prognosi anche di 30 giorni per le ferite subite

Risse tra avventori - sia uomini che donne -, bottigliate in testa e persino buttafuori denunciati per presunte violenze. Nel giro di sei mesi la Polizia ha raccolto elementi per almeno 5 episodi di violenza considerati gravissimi, anche in virtù dei referti medici acquisiti dal nosocomio perugino. Da qui la decisione del Questore di Perugia di emettere un provvedimento di sospensione della licenza di pubblico spettacolo nei confronti di una discoteca del capoluogo: il Cantiere 21. I fatti si sono verificati tutti o all’interno o immediatamente all’esterno del locale. In tutti i casi le conseguenze per le vittime sono state di lesioni con prognosi variabile dai 30 ai 5 giorni.

TUTTE LE DENUNCE DA OTTOBRE A MARZO

Un primo episodio risale alla fine di ottobre dello scorso anno quando la Polizia intervenne a seguito della segnalazione di un accoltellamento fuori dalla discoteca. All’arrivo della Volante i poliziotti hanno verificato che, a seguito di un litigio per futili motivi con tre cittadini albanesi, un addetto alla sicurezza della discoteca era stato aggredito e violentemente percosso dai tre stranieri. "Uno di questi colpiva con una coltellata all’addome la vittima che ha riportato una lesione addominale con prognosi di 15 giorni": si legge nella nota ufficiale.

Nel febbraio di quest’anno, in occasione della ricorrenza di S. Valentino, al termine della serata trascorsa a ballare, due ragazzi italiani sono stati aggrediti da due cittadini stranieri nel parcheggio. I due aggressori, sotto l’effetto dell’alcool, hanno colpito uno dei due ragazzi con bottigliate sul volto e testate tanto da procurargli la frattura del naso e "una contusione non commotiva del capo con prognosi di 25 giorni". Pochi giorni dopo, la Volante è intervenuta di nuovo alle prime ore del mattino per sedare una lite sfociata, nei pressi dell’ingresso della discoteca, tra tre avventori di origine magrebina. Uno degli stranieri ha riportato lesioni con prognosi di 21 giorni.

Nei primi giorni di marzo due giovani donne sono finite al pronto soccorso dopo essere state picchiate da una terza ragazza all'interno del locale. Pochi giorni dopo altri 4 ragazzi denunciavano di essere stati malmenati e percossi all’interno ma stavolta da parte di addetti alla sicurezza. In conseguenza delle percosse, due di loro hanno riportato lesioni con prognosi di 30 giorni: frattura del setto nasale e trauma facciale..

Potrebbe interessarti

  • Pancia gonfia, ecco le cause e i rimedi naturali

  • Asciugatrice, serve o no? Ecco come capirlo

  • Spazzatura, come disinfettare i bidoni ed evitare il cattivo odore, specie d'estate

  • Le oasi naturalistiche più belle intorno a Perugia da visitare in famiglia

I più letti della settimana

  • Tragedia a Perugia, muore a 42 anni in piscina: inutili i soccorsi

  • Sostiene un esame a Medicina e precipita dalle scale dell'Ospedale: muore a soli 26 anni

  • Umbria, sparatoria in pieno centro a Terni: carabiniere ferito

  • Tragedia in Umbria, precipita dal quarto piano: muore a 38 anni

  • Università di Perugia in lutto, studentessa tragicamente scomparsa: "Vicini alla famiglia"

  • Miss Italia 2019, eletta la più bella di Perugia: tutte le premiate

Torna su
PerugiaToday è in caricamento